Pescara, Copia: "Ambivamo a qualcosa di più, hanno pesato gli infortuni"

Pescara, Copia: "Ambivamo a qualcosa di più, hanno pesato gli infortuni"

03/06/2020 - 15:35


Alessia Copia, centrocampista centrale del Pescara, squadra militante nel girone D di Serie C, ha rilasciato una breve intervista a Calcio in Rosa in cui ha parlato della stagione trascorsa, non propriamente idilliaca per la società abruzzese. Queste le sue parole:

Ho iniziato a giocare a calcio non proprio giovanissima, a 19 anni, dopo aver iniziato a praticare tennis a livello agonistico. Il passaggio da uno sport individuale ad uno di gruppo mi ha giovato a livello mentale, potendo condividere le tensioni e le emozioni della gara con tutto il gruppo, non più sola con me stessa.

Sono ferma dalla scorsa estate, da quando ho subito la rottura del crociato anteriore del ginocchio. Nonostante fossi indisponibile ho comunque sempre seguito la squadra agli allenamenti e in trasferta, facendo sentire la mia presenza e il mio ruolo di capitano non giocatore.

L’annata non è stata delle migliori, ambivamo a qualcosa di più ma siamo state condizionate da una serie di infortuni e problematiche varie che non hanno permesso alla squadra di potersi esprimere al meglio. Non siamo riuscite a concretizzare quanto di buono fatto in allenamento.”

Il mio ricordo più bello? Vincere il campionato di Serie B con il Chieti, una stagione ricca di emozioni dove ci siamo meritati di raggiungere l’obiettivo, facendo parte di un gran bel gruppo.”