Il Viola Club Go Women's saluta Mauro: "Ci mancherai.."

Il Viola Club Go Women's saluta Mauro: "Ci mancherai.."

01/07/2020 - 20:30


Ilaria Mauro ha lasciato un segno indelebile in tutto l'ambiente Fiorentina. Non solo in campo con i suoi trofei vinti, ma anche fuori, dove si è guadagnata tutto l'affetto possibile da parte dei tifosi viola. Proprio il Viola Club Go Women's ha voluto dedicare un profondo messaggio all'attaccante friulana, che oggi ha salutato ufficialmente le gigliate. Queste le parole del comunicato del club dei tifosi viola:

"Il tifo è Passione, Amore… E questi due sentimenti non sono altro che l’estremizzazione di Gioia e Dolore. A Firenze poi, queste sensazioni sono, quantomeno, decuplicate. Il Fiorentino e tifoso Viola è un tutt'uno con la propria città e la propria squadra. Firenze ed i Fiorentini amano chi di loro s’invaghisce ed indossa con orgoglio la maglia gigliata. Persone non fiorentine che vengono a Firenze per giocare, s’innamorano della città, della maglia che rappresentano, dei tifosi. Diventano a tutti gli effetti Fiorentine. È il caso di Ilaria Mauro, Ila per tutti, professione Bomber. Friulana, arrivata a Firenze di rientro in Italia dopo un'esperienza in Germania. È il 2016. In quattro anni lei e le sue compagne hanno vinto tutto ciò che a livello nazionale era possibile vincere: Scudetto, Coppa Italia (2 volte) e Supercoppa. Chi si è avvicinato ed ha cominciato a seguire il calcio femminile a Firenze, di Ila non ha potuto non innamorarsi. Perché lei ha giocato bene, segnato e trascinato dentro il campo. In più si è mostrata disponibile, simpatica, educata ed alla mano fuori dal rettangolo verde. Un connubio irresistibile per ogni tifoso Viola che si rispetti. Accade però, e spesso, che il rapporto tra la società ed un/a suo/a tesserato/a possa interrompersi. Ed è quello che è successo oggi tra la Fiorentina Women's ed Ilaria Mauro. Inutile dire che per ogni tifoso, questi sono i momenti più brutti. Si viene colpiti dritti al cuore. E nulla c'entra la società e/o la proprietà Viola, delle quali questo Viola Club ha totale fiducia, avendo dimostrato sin dal loro arrivo grande professionalità e soprattutto ambizione. Ila in quattro anni ha indossato la maglia Viola con orgoglio e con onore. Ha gioito, sofferto, sudato, lottato e lo ha fatto sempre dando a tutti noi la disponibilità di un sorriso. Ila ha vissuto Firenze a tutto tondo. L'ha amata, rispettata, presa a braccetto, esaltata in certi momenti. Ha anche cominciato, e con discreti risultati, ad aspirare la “c” quando parlava. Chiediamo perdono umilmente a tutte le altre calciatrici in rosa, a tutte coloro che, da quando esiste il Viola Club Go Women's, sono andate via da Firenze per giocare altrove ed a tutte quelle che lo faranno in futuro. Chiediamo scusa perché per nessuna di loro abbiamo emesso un comunicato di saluti. Non è parzialità e non è scortesia. Tutte le giocatrici Viola sanno che avranno sempre, indiscutibilmente ed indiscriminatamente il nostro sostegno dentro e fuori dal campo. Ila è una centenaria della maglia Viola. Come lei, poche altre hanno superato il muro delle 100 presenze in gare ufficiali con questa casacca. Ila è una Calciatrice di grande livello, ma è soprattutto una ragazza (anzi, ormai una Donna) ed una gran persona. Siamo certi e sicuri che la dirigenza Viola prenderà al posto di Ilaria Mauro una grandissima centravanti, che onorerà la maglia della Fiorentina Women's ed esalterà noi tifosi. Però questo è il futuro. Tanto bello, quanto misterioso. Per un attimo, solo per oggi, il Viola Club Go Women's vuole guardare al presente. E nell’osservare e giudicare Ilaria Mauro, nell’immediato, non possiamo esimerci dal dire che, pur prevedendo con grande convinzione un futuro roseo per la nostra squadra del cuore, tante grandi giocatrici arriveranno. Ma ci sono calciatrici e calciatrici e, soprattutto, persone e persone… Grazie di tutto Ila! Il nostro è solo un arrivederci. Di una cosa però puoi esser certa: ci mancherai…."