Commento TCF - All'Empoli basta un tempo per la vittoria

21/11/2020 - 07:30


Dal punto di vista dei gol, e della maggior parte delle emozioni, succede tutto nel primo tempo. L'Empoli rifila quattro gol al Chievo Verona e si giocherà con il Ravenna il passaggio del turno nel girone D della Coppa Italia Tim Vision.

Mister Spugna manda in campo un Empoli sperimentale mantenendo però una spina dorsale titolare. Di Guglielmo, Giatras, Prugna e Dompig. E' giusto comunque che sia così, il Chievo Verona oltre ad essere una squadra di Serie B, era fermo da molte settimane a causa della positività di alcuni membri della rosa.

Mister Spugna ha quindi avuto modo di vedere sul campo, e non solo in allenamento, alcuni elementi che non avevano avuto finora troppe occasioni. Il tecnico nel corso dei 90' ha anche cercato alcuni esperimenti che potranno essergli utili nel proseguimento della stagione.

Tra questi, Toniolo da esterna bassa (il suo ruolo) ma finora provata sempre avanti, Knol nella ripresa come centrale difensiva, Dompig come riferimento centrale. Delle tre prove forse solo Dompig non ha dato i risultati sperati. Non perchè abbia giocato male, anzi. Solamente perchè tendeva sempre ad allargarsi in fascia nella sua posizione naturale, pestando però i piedi alle compagne di turno. Dettagli.

L'Empoli con 45' ad altissimo ritmo ha messo in ghiaccio la gara. Un poker con le reti della solita Prugna, Dompig (con qualche dubbio di off side) e una doppietta della neo arrivata Caloia. L'italo statunistense ha dimostrato di avere delle doti atletiche e fisiche molto importanti, sarà sicuramente utile per la formazione empolese nel corso dell'anno.

La differenza nel primo tempo è tutta atletica, la squadra toscana viaggiava a doppia velocità rispetto alle avversarie ed il divario sul tabellino ne è la conseguenza. Nella ripresa i tanti cambi e qualche errore delle empolesi rendono il secondo tempo molto meno avvincente. Il Chievo Verona può dirsi soddisfatto di essere tornato in campo e di aver fatto vedere a tratti delle buone trame in mezzo al campo. Movimenti e scambi che però non sono mai stati finalizzati a dovere.

Sul finire della gara Botti ha avuto anche l'occasione per segnare il gol della bandiera, dopo una bella azione personale di Martani, ma Fedele con un gran riflesso ha salvato il suo clean sheet. Il Chievo Verona ha tantissime gare da recuperare nel proprio campionato ma alla prossima giornata dovrebbe avere da calendario il Tavagnacco.

Per l'Empoli invece c'è la pausa della Nazionale con Di Gugliemo, Prugna e Polli che raggiungeranno il gruppo della C.T. Bertolini. Alla ripresa avranno l'Hellas Verona. Una seconda sfida in terra veronese, questa però sarà sicuramente più complicata. Nessun problema, l'Empoli è ormai una grande.

TCF - Jacopo Calamai