Fiorentina, Lorieri: "Il Viola Park ci farà sentire parte di un'unica famiglia"

10/06/2021 - 07:35


Quella appena conclusa è stata una stagione complessa per Sofia Lorieri. La giocatrice classe 2001 della Fiorentina Femminile è infatti stata diverso tempo out per un grave infortunio. La ragazza ha parlato davanti ai microfoni della società analizzando la sua stagione e il progetto del Viola Park. Queste le sue dichiarazioni:

Ho iniziato a giocare a calcio sotto casa come fanno tutti, immaginando che lo stadio fosse il palazzo. Poi ho convinto i miei genitori a farmi giocare a calcio e ho iniziato con i maschi del 2002, per poi passare alla Primavera della Fiorentina a 15 anni, nel 2016. L’estate scorsa ho iniziato la preparazione con la Prima Squadra, in cui sono tutt’ora, però ho riscontrato l’infortunio quindi posso dire di essere in Prima Squadra da poco, perché ho fatto 5 mesi di riabilitazione.”

Essere nata a Firenze è molto importante e penso sia bellissimo poter dire di essere di Firenze. E’ sempre bello essere di Firenze.”

Giocare all’Artemio Franchi un sogno? Sì, purtroppo non sono riuscita a essere presente durante la Champions League per poter vivere dal dentro la partita, però ero in tribuna a sostenere le mie compagne ed è sempre bellissimo giocare in campi del genere.

Il progetto del Viola Park è molto importante perché tutti potremo sentirci parte di un’unica famiglia sotto la Fiorentina. Unendoci potremo vivere la quotidianità insieme e secondo me potrà essere una cosa aggiuntiva per poter creare una grande società.”

Alle ragazze di oggi dico di lavorare duro, di non prendere la cosa sempre come uno scherzo e penso che alla fine poi le cose arriveranno.”