Assist Women, Orlandi: "Caruso giocatrice di nuova generazione, può arrivare a 15 gol stagionali"

13/10/2021 - 19:30


Alessandro Orlandi, fondatore di Assist Women, ha parlato sulle colonne di TuttoJuve analizzando soprattutto la situazione inerente ad Arianna Caruso, giocatrice che sta ogni anno di più si sta confermando tra le migliori interpreti del ruolo nella Serie A. Queste le sue dichiarazioni:

“Caruso? La Juve è stata brava a prendere un diamante grezzo che pian piano sta diventando sempre più splendente. Arianna è una certezza per i bianconeri e lo dovrà essere per la Nazionale, le sue prestazioni sono sotto gli occhi di tutti. Sul palcoscenico internazionale aveva già dato modo di far vedere le sue doti, verticalizzava e faceva girare il gioco contro una squadra più forte come il Barcellona nella sfida di Alessandria di un paio d'anni fa. E quando l'asticella si abbassa a livello tecnico, non disdegna di far la guerra e di mettere in campo le sue qualità fisiche.”

“E’ una calciatrice di nuova generazione: non le mancano i piedi, non le manca il fisico, non le manca la struttura, non le manca la cattiveria di gioco, non le manca l'intelligenza. E' completa. Può competere contro ogni tipo di avversario nazionale ed internazionale. Le sue competitor a livello italiano possono avere una o due di queste qualità, ma peccano in altre. Ed è una classe '99, questo sottolinea ancor di più il suo merito.”

“Lei ha rinnovato per tre anni ed era molto felice di questo. E' stato di buon auspicio, perché ha fatto anche gol il mercoledì seguente in Champions. In questo momento è già arrivata a 5 o 6 gol ufficiali in totale, in proiezione potrebbe arrivare anche ad una quindicina entro la fine della stagione.”

“Il percorso di Caruso ricorda quello di Galli, che già era una rookie di alto livello tanti anni fa. Forse il palcoscenico era un po' meno visibile e qualitativo, perché non c'era la stessa mediaticità di oggi, però alla stessa età si laureava come miglior realizzatrice della Coppa del Mondo disputata in Francia nel 2019. Arianna si è fatta le ossa, ha lavorato sodo ed oggi sta vedendo i frutti di tutto questo.”

“Montemurro sta dando una dimensione più internazionale alle calciatrici, il suo intento è chiaramente di performarle a livello europeo.”