Pistoiese, Mirri: "Non siamo mai state in partita, adesso bisogna lavorare sulla testa"

30/11/2021 - 15:50


Continua il periodo nero della Pistoiese Femminile, che incassa l'ottava sconfitta consecutiva in altrettante gare di campionato perdendo 3-1 contro l'Ivrea. Roberto Mirri, tecnico della formazione toscana, ha così spiegato la prestazione e il periodo della squadra:

“A differenza delle altre sconfitte, dove avevamo mostrato qualcosa di buono, questa volta non sono soddisfatto, perché non siamo mai state in partita, non abbiamo prodotto una prestazione al livello di aggressività come volevamo e il risultato è diretta conseguenza di questo aspetto, perché pur riconoscendo i meriti all’Ivrea, di sicuro con qualcosa in più si poteva portare a casa almeno un punto. Sono stato io a non riuscire a far tirare fuori quello che serviva alle ragazze, dispiace perché questa volta avevamo la possibilità di muovere la classifica.”

“Sono 8 partite senza fare punti, al di là degli aspetti tecnici e tattici che di sicuro vanno migliorati, la cosa sulla quale bisogna riuscire a lavorare è la testa, perché ci stiamo facendo trascinare in una voragine e questo non deve e non può accadere. Per fortuna è la testa che comanda tutto e dobbiamo trovare questa forza dentro per far cambiare il corso delle cose. Senza trovare questo aspetto diventa dura, però se si migliora questo, anche gli aspetti tecnico-tattici sono più facili da applicare in partita. Purtroppo siamo indietro in questo fondamentale e sarà compito mio riuscire a portare le ragazze ad esprimersi come devono esprimersi. Sta a me trovare il modo, per il resto sono discorsi che porta via il vento. Finché non saremo in grado di garantire per 95 minuti le attenzioni costanti e la voglia di fare risultato, il resto conta relativamente poco.”