Esclusiva TCF, il Derby sulle note di Enrico Ruggeri

Esclusiva TCF, il Derby sulle note di Enrico Ruggeri

10/10/2019 - 09:30


In esclusiva per noi di Tutto Calcio Femminile una leggenda della musica italiana, Enrico Ruggeri. Un uomo che le donne le ha raccontate in modo sopraffino regalando canzoni che rimarranno cristallizzate nel tempo. Quello che le Donne non Dicono, è uno dei suoi capolavori. Ogni donna, ma anche ogni uomo all'ascolto di queste parole regalate alla Mannoia riesce a visualizzare un volto femminile. A noi vengono in mente le protagoniste della Serie A e non solo, che da qualche tempo raccontiamo con orgoglio. Ci vengono in mente le protagoniste del Derby a cui assisteremo domenica, che purtroppo non verrà giocato a San Siro, ma di certo non mancherà d'emozioni. Si Può Dare Di Più è un altra melodia che si sposa perfettamente con il calcio e potrebbe essere anch'essa inserita nella play list pre derby. A Ruggeri abbiamo voluto fare qualche domanda sul calcio giocato dalle donne, e sui colori neroazzurri che fanno di lui un tifoso a dir poco sfegatato.

Qual è il suo rapporto con il calcio femminile?

"Crescente d'interesse. E' uno spettacolo interessante. Come dire arriva in maniera diversa, il fatto che le donne abbiano una potenza di calcio inferiore fa si che debbano avvicinarsi alla porta giocando la palla. Quindi è questo che lo rende interessante".

Di padre in figlia, un'opinione sulla figura dei due Baresi, il padre Beppe e Regina la figlia, simboli di due inter diverse.

"Ho giocato con Regina! In una partita con la Nazionale Cantanti. E' bello che ci sia un capitano interista per motivi genetici, e perfettamente rappresentativa della squadra. Io sono amico intimo di Evaristo Beccalossi e grazie a lui ho conosciuto il resto di quell'Inter di Beppe. La storia dei fratelli Baresi è molto bella. E' una storia si riscatto di sofferenza . La storia di Regina è la storia di una ragazza che affronta anche lei una scalata difficile, visto che ancora il calcio femminile è ancora in espansione. E' evidentemente nel DNA della famiglia scegliersi battaglie complicate da affrontare."

Quale canzone delle sue dedicherebbe a questo derby femminile?

"Una che si chiama Che Temperamento! Canzone di qualche anno fa che incarna la scelta di vita delle donne. Quella sicuramente la vedrei giusta per il derby".

Cosa pensa dell'Inter di Conte? Cosa l'Inter di Sorbi dovrebbe prendere dalla squadra maschile? Ci da la sua opinione in merito alla partita di Domenica scorsa tra Inter e Juve?

"La squadra femminile forse potrebbe rubare il Temperamento di Conte. Il progetto di Conte è appena partito, ha bisogno di tempo e di pazienza ma ha una caratteristica fondamentale, crederci sempre e non mollare mai. Abbiamo tenuto testa, giocando quasi ad armi pari con squadre fortissime come il Barcellona in Champions e la Juventus. Si sa che quelli - si riferisce ai giocatori della Juve - sono 22 campioni. Nell'Inter ce ne sono 11-12. La partita di domenica è stata vinta grazie ai cambi, quando hai in panchina gente come Higuain, Emre Can e compagnia bella…. beh è li che fai la differenza."

Caterina Cerino