Esclusiva TCF - Empoli, Cinotti: "Che sogno sfidare la Juve al Castellani"

Esclusiva TCF - Empoli, Cinotti: "Che sogno sfidare la Juve al Castellani"

15/01/2020 - 23:05


Babbo Piero la portava al Franchi a vedere la Fiorentina. E, come tradizione vuole, la Juve era la rivale storica. Babbo Piero domenica sfiderà ancora una volta i colori bianconeri. "Il babbo verrà al Castellani a vedere Empoli-Juve, verrà a vedermi giocare. Soffrirà più del solito".

Ride Norma Cinotti, regista dell’Empoli Ladies, una delle piacevoli sorprese del campionato di Serie A. La squadra di Pistolesi dopo aver battuto il Milan proverà a ripetersi contro le Campionesse d’Italia.

"Non vedo l’ora –spiega emozionata Norma- di affrontare la Juve. All’andata andammo in vantaggio. Poi, ci fu la rimonta bianconera. Lo dico ad alta voce, non meritavamo di perdere. Ora il confronto sarà ancora più bello perché il successo contro il Milan ha alzato la nostra autostima".

Il Castellani aprirà le porte al calcio femminile

"E’ un’altra vittoria. Ne parlavo nei giorni scorsi con le mie compagne di squadra. Con Cecilia, con Rachele, con altre. Due anni fa giocavamo come Empoli, a Castelfranco e pensavamo: “Chissà se un giorno potremo esibirci al Castellani”. Il sogno sta per realizzarsi".

Come valuta il cammino dell’Empoli Ladies?

"Non pensavamo di chiudere il girone d’andata a metà classifica. Abbiamo battuto il Milan e ce la siamo giocata quasi alla pari con Juve e Inter. Un bel punto di partenza".

La Juve vincerà lo Scudetto?

"E’ sicuramente la favorita".

Tre qualità della Juve.

"La mentalità; la capacità di adattarsi all’avversario e in attacco sono letali. Comunque affrontare la Juve è bello. Fa crescere. E noi tra campionato e Coppa Italia giocheremo tre volte contro la squadra di Rita Guarino".

Il sogno calcistico di Norma Cinotti?

"Indossare un giorno la maglia azzurra. Credo che giocare in Nazionale sia il sogno di qualsiasi calciatrice".

Il suo calciatore simbolo?

"Scholes del Manchester United. Quest’anno gioco da play davanti alla difesa. Mi sono adattata. E alla fine è una posizione che mi piace".

Potrebbe emozionarsi giocando al Castellani?

"No, avrò anzi mille motivazioni in più".

TCF