Esclusiva TCF - "A tu per tu" con l'agente FIFA Luca Grippo (2)

01/04/2020 - 22:40


Continua il racconto della chiacchierata avvenuta con Luca Grippo, agente FIFA specializzato nel compartimento femminile della società FTA.

Con l’idea di investire sulle calciatrici italiane, non sarebbe meglio dare una chance a ragazze di Serie B prima di prendere straniere poco conosciute?

"Io da tempo affermo che in B e in C ci sono tante calciatrici italiane che per tasso tecnico e per fame di calcio potrebbero fare molto bene anche nelle categorie superiori, tra queste mi sento di fare l'esempio di Eleonora Oliva del Cesena , Giorgia Bertolotti del Chievo, Francesca Barbaresi e Miriam Picchi del Ravenna per quanto riguarda le giocatrici di movimento e la nostra Giulia Meleddu, portiere del Brescia. Ho notato poco coraggio però, e spesso si preferisce spendere cifre più importanti su atlete straniere sconosciute . Diamo fiducia alle nostre ragazze italiane!". 

Avrete sicuramente seguito il campionato Primavera ed il Torneo di Viareggio, 3 ragazze già pronte per la A?

"Tre nomi pronti per la A? Carlotta Masu della Juventus, Eleonora Franco del Verona e Serena Landa della Roma CF". 

Con la tua agenzia, come aiutate le vostre assistite in questo momento difficile?

"In questo momento reputo che la cosa più importante sia che le nostre atlete stiano a casa serene e vicine alle proprie famiglie e noi cerchiamo di sincerarci quotidianamente che tutto stia procedendo per il meglio. Stiamo poi monitorando la questione molto delicata dei rimborsi, che sono per molte di loro sono l’unica fonte di sostentamento. Il nostro Legal Advisor, avvocato Francesca Carrozza, sta seguendo in prima persona la questione". 

Ti chiedo un parere sul Torneo dell’Algarve, come giudichi le partite dell’Italia?

"Il torneo dell’Algarve ha confermato la crescita della nostra rappresentativa, il commissario tecnico Milena Bartolini sta facendo un lavoro eccezionale. Ritengo che da qui si debba partire per cercare di spingere sull'acceleratore con le calciatrici di casa nostra, attingendo anche in categorie spesso meno seguite".

Avremmo potuto battere la Germania in finale?

"La Germania al momento ha un livello individuale maggiore, ma nello scontro secco le nostre ragazze sanno tirar fuori motivazioni fuori dal comune e quindi, perché non pensare che avremmo potuto vincere!

TCF - Jacopo Calamai (seconda parte)