Juventus, Braghin: "Mercato? Puntiamo su due situazioni estere"

Juventus, Braghin: "Mercato? Puntiamo su due situazioni estere"

20/05/2020 - 11:45


Terza e ultima parte dell’importante analisi che Stefano Braghin, Direttore Generale della Juve, ha fatto al quotidiano Tittosport.

"Dite che una top come Nadia Nadim ha detto che in Italia viene volentieri a fare la turista ma non a giocare a calcio? Questa non è la percezione con cui è considerato il nostro calcio all’estero. Diverse calciatrici di altissimo livello si interessano alla Juventus e chiedono quando ci saranno le condizioni per lavorare insieme. Nadim non è mai rientrata nei nostri piani tecnici. Se poi nei suoi tour gastronomici vorrà fare un salto a Torino saremo ben felici di ospitarla per farle vedere come lavoriamo".

"l tema della riforma Champions dal 2021-22 va spiegato: è vero che ci saranno i gruppi ma per accedere ai gruppi bisognerà passare due turni nei quali non saremo teste di serie con il rischio di un accoppiamento complesso. La Champions per noi è importante, il nostro è un brand internazionale e dobbiamo onorarlo. Tuttavia sappiamo di avere tre anni di vita siamo come bambine dell’asilo che giocano contro quelle delle medie. Ma se nei primi turni avremo la fortuna di incrociare le quattro-cinque squadre non lontane dai nostri livelli allora potremo dire la nostra. Siamo ancora legati all’urna e lavoriamo per non esserlo più. La Juve deve diventare un pericolo per chi la incontra. Nel giro di due o tre anni se lavoreremo bene lo potremo diventare".

"Rita Guarino? La nostra forza è che parliamo di quello che vorremmo vincere in futuro non ci voltiamo mai indietro a pensare a cosa abbiamo conquistato. Con Rita ci sono obiettivi nuovi ogni volta".

"Le giovani? Non voglio fermare la crescita di Lenzini, Glionna, Cantore, Boglioni così come Caruso. Loro sono l’ossatura della Juve futura ed è giusto che continuino ad avere un minutaggio che da noi non avrebbero. Per gli innesti guardiamo sempre all’Italia ma puntiamo a un paio di situazioni interessanti all’estero".

(3 – fine)