"Libri in Gioco", Mella e Salvi raccontano il loro amore per la lettura

"Libri in Gioco", Mella e Salvi raccontano il loro amore per la lettura

20/05/2020 - 20:05


Vi stiamo continuando a raccontare la bella iniziativa della Divisione Femminile della FIGC che per sponsorizzare l'importanza della lettura ha lanciato la campagna "Libri in gioco".

In questa occasione prendono la parola, Sara Mella, centrocampista dell'Hellas Verona e Alessia Salvi, centrocampista dell'Orobica Bergamo.

Saranno loro in questa puntata a raccontarci da dove nasce la loro passione per i libri.

Inizia Sara raccontando come per per lei leggere sia una fuga nel tempo e definisce addirittura la lettura il motore di tutto.

Adora i romanzi ed i libri di viaggio, tra questi il titolo che preferisce è Il gabbiano Jonathan Livingston di Richard Bach.

Nel libro c'è una frase che ha colpito la centrocampista gialloblù, "ciascuno di noi è una grande idea di libertà".

Si sente chiaramente la passione per la lettura in Sara che racconta di leggere durante i ritiri e anche prima delle partite per trovare la giusta tranquillità e concentrazione.

E' stata in una di queste occasioni che ha iniziato a leggere un altro libro che le ha lasciato un qualcosa, si intitola Mondo via terra di Eddy Cattaneo.

Anche in questo caso ci sono delle frasi che hanno particolarmente colpito la calciatrice del Verona che le rilegge per tutti.

"Dove il tatuaggio è questo adesso viaggiare è graffiarsi, mutare la pelle, gettarsi nella mischia, abbracciare, abbandonarsi a quello che capita, accettare l'osmosi con la terra, ad ogni passo impercettibilmente diversa dal passo precedente, conoscere per conoscersi, questa è la mia strada".

Da Verona a Bergamo dove Alessia Salvi, diciottenne delle Sharks, si sta preparando agli esami di maturità.

Alessia seppur giovanissima ha le idee chiare e porta avanti la sua idea di Mens Sana in corpore sano. "I libri - dice - fanno bene alla mente e all'anima quanto lo sport fa bene al corpo".

Ama la lettura perchè la rilassa e la fa crescere. Con un sorriso ricorda le letture filosofiche di sua nonna. Tra queste Socrate che diceva "esiste un solo bene, la conoscenza ed un solo male, l'ignoranza".

Non ha un genere letterario preferito ma ultimamente ha letto Il Ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde che le è piaciuto per quanto fosse attuale nonostante fosse un testo del 1890.

Ci sono anche libri di sport nella sua personale biblioteca con Il calcio è una cosa semplice di Massimiliano Allegri. Dall'ex allenatore della Juventus, prende in prestito una frase, "la vita e il calcio sono simili, è tutta una questione di equilibrio".

Equilibrio che mai come quest'anno è stato purtroppo rotto dal Coronavirus che ha di fatto bloccato anche il calcio femminile.

TCF