Esclusiva TCF - AIC, Katia Serra: "La sicurezza della salute sia uguale per uomini e donne"

Esclusiva TCF - AIC, Katia Serra: "La sicurezza della salute sia uguale per uomini e donne"

21/05/2020 - 20:35


La Serie A femminile, secondo quanto deciso dal Consiglio Federale nella giornata di ieri, verificherà nei prossimi giorni le condizioni di ripresa del campionato, dopo un'attenta analisi di quelli che potranno essere i contributi federali e, soprattutto, per quel che concerne la fattibilità dei protocolli di sicurezza. 

Proprio la realizzazione di quest'ultimi rappresenta un pericolo verso la ripresa del massimo campionato femminile. Sono costosi e quasi insostenibili dal punto di vista economico. Si parla della possibilità di un protocollo meno severo per far si che le calciatrici possano tornare intanto ad allenarsi. Ed in merito a ciò, abbiamo contattato in esclusiva Katia Serra, responsabile del settore femminile dell'Associazione Italiana Calciatori. Questa la sua riflessione:

"L’AIC, in tutte le sedi ufficiali, ha sempre chiesto che la sicurezza della salute sia la medesima per uomini e donne, indistintamente. Ha pure richiesto che vengano dati contributi ai club affinché possano essere aiutati nell’organizzazione degli allenamenti. Le giocatrici sono un patrimonio anche della Federazione, che ha chiaro quali sono le difficoltà esistenti e sta facendo gli approfondimenti necessari per capire come risolverli. Tornare ad allenarsi è prioritario su ogni altro obiettivo".

TCF