"Libri in Gioco", Puglisi e Novellino raccontano il loro amore per la lettura

"Libri in Gioco", Puglisi e Novellino raccontano il loro amore per la lettura

21/05/2020 - 18:35


Si chiude con questa ultima puntata l'iniziativa "Libri in gioco" portata avanti dalla Divisione Calcio Femminile della FIGC.

Ogni giorno due calciatrici, una per squadra, della Serie A.

A chiudere la formazione di queste dodici talenti della lettura ci sono Valentina Puglisi, centrocampista offensivo del Tavagnacco, e Debora Novellino, attaccante esterno della Pink Bari.

Sentiamo cosa hanno raccontato le due atlete partendo da Valentina. Per lei la lettura significa libertà con tutte le accezioni del caso.

Adora i classici e il libro che le è piaciuto di più è 1984 di George Orwell.

La sua frase preferita la recupera proprio da questo romanzo ed è la seguente, "vince sempre senza eccezioni, è stabilito così. Da quando esiste il Mondo il nero non vince mai. Tutto ciò non simboleggiava forse l'eterno, immutabile, trionfo del bene sul male? Il volto enorme gli restituì lo sguardo ricolmo di un sereno senso di potenza, il bianco vince sempre"

E' la pugliese Debora a Novellino a chiudere "Libri in gioco".

La calciatrice biancorossa racconta di quali sono i suoi obiettivi e quali libri sono stati utili al raggiungimento di questi.

Giocare da uomo di Javier Zanetti è un libro che le ha insegnato molto, tra le varie cose anche l'umiltà che contraddistingue l'attuale dirigente dell'Inter.

C'è poi una frase del numero 4 nerazzuro che ha colpito Debora, "l'orgoglio non conosce sconfitte, questo è il mio rapporto con la Nazionale argentina. La mia fierezza di capitano, la mia vittoria, è stata giocare quelle partite tra gioia e amarezze, giocarle tutte".

Una frase che fa propria la Novellino che nei suoi anni ha avuto, come normale che sia, momenti di gioia e di delusione sul campo. Ma proprio come l'ex capitano di Inter ed Argentina non ha mai lasciato la sua squadra e la sua maglia. Dando per questa tutta se stessa.

Da parte della Redazione di TCF facciamo un ringraziamento alla Divisione Calcio Femminile della FIGC per l'ottima idea avuta in collaborazione con il Salone del libro e Il Maggio dei libri.

Le 12 calciatrici ci hanno dato tante idee per le future letture, di qualsiasi genere letterario.

TCF