La storia del calcio femminile italiano (parte quinta)

La storia del calcio femminile italiano (parte quinta)

22/05/2020 - 15:35


Ecco l'ultima parte della storia del calcio femminile italiano. Iniziano i successi per la corazzata Brescia.

L’EPOCA DEL BRESCIA

Nel 2013 sono le leonesse del Brescia a trionfare sulla Torres grazie alle 35 reti di Daniela Sabatino. Patrizia Panico ne fa 43 ma si ferma a cinque punti dal Brescia dei record che vince 29 partite su 30 perdendo solo con il Tavagnacco terzo in classifica. Nel Mozzanica inizia a farsi vedere Valentina Giacinti che a 19 anni scaraventa ben diciannove palloni in rete. Nel 2014 finalmente una gara del sabato viene trasmessa sul digitale terrestre. A trionfare è l’ASGM Verona dove è andata Panico che vince ancora una volta la classifica dei cannonieri con 34 gol. Il  Brescia si ferma solo un punto dietro guidato dalle 27 reti di Girelli. Nelle leonesse gioca praticamente tutta la Nazionale Italiana odierna. Giacinti si conferma al terzo posto nella classifica delle marcatrici con 21 gol.

Nel 2015 Giacinti si trasferisce a Brescia e contribuisce al secondo titolo delle Leonesse con 32 gol. Panico ne segna 20 con la maglia della Fiorentina Women nuova realtà del calcio femminile mentre Girelli ne fa altrettante nel Verona. In Canada la nazionale americana vince la Coppa del Mondo battendo in finale 5 a 2 il Giappone.

LA SUPREMAZIA JUVENTINA

 Nel 2016 ecco il primo titolo delle viola della Fiorentina trascinata dalle 21 reti di Tatiana Bonetti. Il Brescia arriva al posto d’onore con otto punti di ritardo dalle viola. E questo nonostante la guida saggia dell’attuale cittì della nazionale Milena Bertolini. Nel 2017 la Juve preleva dal Brescia Gama, Cernoia, Rosucci e Bonansea mentre le leonesse cambiano guida tecnica e acquistano Di Criscio, Giugliano, Bergamaschi e Giacinti. Dopo aver terminato il campionato a pari punti Brescia e Juve si affrontano nello spareggio allo stadio Piola di Novara. Ad avere le meglio sono le juventine ai calci di rigore. Le ragazze di Rita Guarino sollevano il primo scudetto. Nel 2018 il Brescia cede il titolo sportivo al Milan e il campionato è un testa a testa tra Juve, Fiorentina e Milan. Con le bianconere che vincono il secondo titolo grazie alle reti di Aluko (14). Mentre il capocannoniere è Valentina Giacinti con 21 gol.

In estate si svolge il grande mondiale in Francia che vede le azzurre arrivate ai quarti di finale sconfitte dalle forti olandesi. Il quarto titolo mondiale è degli Usa che battono in finale 2 a 1 l’Olanda con Rapinoe miglior calciatrice e simbolo della battaglia per l’equal pay.