Champions League, nuovo format in caso di ripresa

Champions League, nuovo format in caso di ripresa

22/05/2020 - 12:30


La Champions League non è ancora stata sospesa ufficialmente e, anzi, si starebbe cercando una soluzione per terminarla nel massimo rispetto di salute e protocolli. La soluzione designata potrebbe esser quella di disputare le restanti partite in gara secca, in un unico luogo, identificato precisamente a Vienna, città che avrebbe dovuto ospitare la grande finale della competizione. In tal senso, le tempistiche dovrebbero comunque prorogarsi notevolmente, con agosto come mese designato per finire il torneo. Lo scenario, tuttavia, è ancora di difficile attuazione, soprattutto per limitazioni oggettive di alcune squadra.

La Champions era arrivata ai Quarti di finale, con ancora queste partite da disputare: Barça-Atlético, Wolfsburg-Glasgow, PSG-Arsenal e Bayern-Lione. Tuttavia si evince molto facilmente che la situazione calcistica nazionale delle squadre è assai differente. Spagna e Francia, nazioni che vedono coinvolte metà delle squadre presenti ancora nel tabellone, hanno dichiarato conclusa la stagione agonistica attuale. Inghilterra e Scozia invece devono ancora scegliere cosa fare del restante parte di stagione.

La Germania presenta, d’altro canto, una situazione particolare, con Bayern e Wolfsburg che hanno avuto la possibilità di riprendere a lavorare in gruppo in vista della ripresa del campionato fissata al 29 maggio. Situazione ancora molto ingarbugliata, ma che nei prossimi giorni potrebbe trovare una fase di svolta.