Esclusiva TCF - Tavagnacco, Bonanni: "La Figc voleva farci giocare ma.."

Esclusiva TCF - Tavagnacco, Bonanni: "La Figc voleva farci giocare ma.."

28/06/2020 - 13:00


Il colpo è stato duro. Ed è una ferita che ancora brucia. Domenico Bonanni, vice presidente del Tavagnacco, lavora 24 ore al giorno per cercare di rimettere in piedi un mondo che ha fatto la storia del calcio femminile. E che si ritrova, per la prima volta, in Serie B.

"Intanto posso annunciare che presenteremo ricorso - spiega Bonanni a TCF -. So che è una battaglia disperata visto che ci sarà un solo grado di giudizio. Ma è un atto dovuto nei confronti delle nostre calciatrici, dei nostri tifosi, dei nostro mondo. Avevamo tutte le possibilità per conquistare la salvezza. Pensate al pareggio realizzato dall’Empoli Ladies nell’ultima partita prima dello stop. Con due punti in più ora sarebbe un’altra storia. Detto questo ci tengo a chiarire una cosa, lo scriva con grande evidenza: la Federcalcio ha fatto di tutto per far concludere il campionato. Il progetto era quello di disputare play-off e play-out in una sola città".

Invece?

"Invece qualcuno si è messo di traverso. Intanto quelle società che hanno pensato soprattutto ai loro interessi. Poi, anche le calciatrici all’improvviso hanno cambiato strategia. Ricordate la loro lettera prima della decisione della Federcalcio? Hanno cominciato a parlare di rischio infortuni. Perché non sarà rischioso tornare a giocare il 22 agosto dopo un lungo stop e una preparazione a temperature altissime?"

Quale sarebbe stata la soluzione giusta

"Portare il campionato di Serie A a 14 squadre. Chi sostiene che si sarebbe abbassato il livello del torneo dice una cosa non vera. Il Napoli non è competitivo? Il Tavagnacco, che ha chiuso più o meno con gli stessi punti di Pink Bari e Hellas Verona, che tra l’altro avremmo ospitato in casa, non sarebbe stato competitivo? Via, non scherziamo. Alla fine la voglia di accontentare le esigenze della Nazionale ha pesato. Così come l’atteggiamento ambiguo diTommasi e dell’associazione calciatori".

TCF (1 – segue)