Esclusiva TCF - Pezzano: "Serve il professionismo o perderemo altre Guagni"

Esclusiva TCF - Pezzano: "Serve il professionismo o perderemo altre Guagni"

01/08/2020 - 08:55


Seconda parte dell’intervento del manager italo-americano Giuseppe Pezzano a "Tutto Calcio Femminile" su TMW Radio. "Il calcio italiano deve insistere nell’organizzazione. Quanto inciderà il Covid 19 anche negli Stati Uniti? Come purtroppo leggete la situazione non è semplice. Da italo-americano non mi sarei aspettato di vivere negli Stati Uniti una situazione tanto drammatica. Siamo a terra e quindi è difficile fare una previsione. In Italia, invece, complimenti alla Figc che ha fatto un grande lavoro. E’ giusto che si riparta e che si riparta prima possibile. Il campionato di Serie A doveva essere concluso. In America non sarebbe successo. Incide il fatto che il movimento sia ancora dilettantistico? Questo è ovvio. Il calcio professionistico maschile muove tantissimo con i diritti televisivi. Bisogna guardare il calcio femminile con un’altra ottica. Prima è stato snobbato poi esaltato un po’ troppo. Le ragazze azzurre, a cominciare dalle mie tipo Alia Guagni, sono state sedotte e abbandonate. E non è giusto. Servono dirigenti che conoscono il calcio femminile e che mirino a farlo diventare se non professionistico almeno professionale. sarà molto complesso arrivare ai salari di un Messi o di un Ronaldo. Quindi non bisogna fare paragoni a certi livelli. Mi auguro che in un anno o due il movimenti diventi professionista. Se vogliamo competere a livello mondiale è una necessità assoluta altrimenti come è successo con Alia dovremo salutare altre nostre campionesse".

TCF (2 - segue)