Le Sfide di TCF - Pirone e Cantore, gol vecchi e nuovi

16/10/2020 - 14:10


L’anno scorso hanno navigato confuse nel mediocre campionato dell’Hellas Verona. Due gol per l’esperta Valeria Pirone; tre centri per la giovane e talentuosa Sofia Cantore. Poi, a fine stagione entrambe hanno imboccato nuove strade.

Valeria ha scelto il Sassuolo. Erede per esperienza e senso del gol di Daniela Sabatino trasferitasi a Firenze. Pirone è partita alla grande diventando insieme alla giovane Bugeja la faccia della scatenata squadra allenata da Piovani. segnando reti importanti, reti che hanno regalato una classifica da Champions alle nero verdi. Ma scaraventare palloni alle spalle dei portieri è da sempre il suo mestiere. Valeria di Torre del Greco, classe ’88 ne ha messi a segno 110 nel suo percorso, mai dimenticato, con il Napoli Femminile. Dove ha vinto un campionato di Serie A2 e uno di Serie B (capocannoniera del torneo con 21 centri). Poi ha continuato a fare il suo mestiere nella Res (10 reti), nel Verona (11), Nel Mozzanica (30), nel Chievo (6). Insomma, per Pirone il gol è senza età. Lei continua a divertirsi e a fare la differenza.

Sofia Cantore ha undici anni meno. E’ di Lecco e il suo cartellino è di proprietà della Juve. Che da alcuni anni ha scelto di mandarla in prestito per farle completare il suo percorso di crescita. Sofia ha vinto un campionato di Serie C con il Fiammamonza e ora nella Florentia sta dimostrando una nuova maturità. Che l’ha portata a essere decisiva nel tridente offensivo composto da Pugnali e Martinovic. L’attaccante della Florentia San Gimignano ha alle spalle anche un importante percorso nella varie Nazionali giovanili.

TCF (1 – segue)