Esclusiva TCF - IN, Adele Nuara: "Non c'è coesione tra Sorbi e le giocatrici: c'è chi rimpiange De La Fuente"

17/10/2020 - 20:15


E’ profonda l’analisi di Adele Nuara, collega di Inter News e Radio Nerazzurra a "Tutto Calcio Femminile" su TMW Radio.

"I nuovi acquisti? Mi piace Kathellen Sousa che ha giocato benissimo contro la Roma. Moller Hansen ha partecipato a tre  dei cinque-sei gol delle nerazzurre. Anche lei è molto brava molto rapida. Ci sia aspetta di più da Mauro anche se è una giocatrice di spessore, di sponda. Ha bisogno degli inserimenti dei centrocampisti per esprimersi meglio".

"L’impressione è che l’Inter segua poco il suo allenatore. In queste prime partite ma anche lo scorso anno. Molti addebitano la colpa all’allenatore, c’è chi invoca il ritorno di De la Fuente che sta facendo benissimo con l’Inter Primavera. Adesso con Sorbi, che non è nuovo del calcio femminile era il secondo dii coach Bertolini ai Mondiali, non si capisce il motivo per cui la squadra fatichi a esprimere la sua idea di gioco".

"Il gruppo? Il gruppo è fondamentale, e sembra stia venendo meno all’Inter sembra che con ci sia coesione tra mister e giocatrici. Si nota. C’è un clima diverso rispetto all’Inter delle Invincibili".

"Leader nerazzurre? Non ce ne sono. Merlo è scalata nelle gerarchie di Sorbi. Brustia è stata spostata da mezzala a terzino. Lo scorso anno Merlo era spesso tra le migliori. Ovviamente lui vede il lavoro svolto in settimana. Merlo poteva diventare un pilastro. Come Regazzoli che dopo l’infortunio ora sta tornando. E’ importante creare dei pilastri per poi aggiungere dei tasselli".

TCF (2 – segue)