AIC, Dossena: "L'obiettivo è un salario minimo per le calciatrici"

21/11/2020 - 11:05


Giuseppe Dossena, fresco candidato per la presidenza dell’AIC, l'Associazione italiana calciatori, in una chiacchierata su Tuttocampo.it ha voluto trattare anche l’argomento del calcio femminile. Questo l’estratto dell’intervista:

Questa è una battaglia per la libertà delle ragazze. L'AIC vuole essere al loro fianco, inserendole nel circuito del professionismo. L'obiettivo è quello di creare, con i fondi propri in possesso dell'AIC, un programma di 2 anni in grado di fornire un salario minimo".

 “Per creare un movimento professionistico femminile si deve creare uno spettacolo di altissimo livello e che quindi si crei una situazione tale per cui anche le giocatrici straniere siano attratte dal nostro calcio, dal nostro Paese e preferiscano l'Italia agli altri campionati. Inoltre bisognerebbe allagare il decreto legge che per intenderci permise alla Juventus di acquistare Ronaldo, anche ai calciatori italiani ed anche alle calciatrici in modo da dare maggiore forza a tutto il panorama calcistico.