Permac, Mantoani: "In questo club sono cresciuta, inizio di stagione sfortunato"

20/11/2020 - 13:00


Karin Mantoani, centrocampista e capitano del Permac Vittorio Veneto, ha parlato sulle colonne di Calcio Femminile Italiano, raccontando l’inizio di stagione della squadra veneta e facendo una considerazione sullo stop del campionato. Queste le sue dichiarazioni:

Essere il capitano di una squadra come il Permac per me è prima di tutto un grande onore, perché è una società che sin dall’inizio mi ha accolto nel miglior modo possibile e mi ha dato la possibilità, in questi anni, di vivere un’esperienza diversa e più completa rispetto alle squadre in cui avevo militato in precedenza. Devo dire che, grazie anche a loro, sono cresciuta sia dal punto di vista umano che calcistico.”

Quest’anno abbiamo patito una partenza piuttosto sfortunata, soprattutto a causa della notevole mole di infortuni che ha costretto mister Zoni a schierare moduli e interpreti inediti in base alle effettive disponibili. Ora che il campionato è fermo avremo la possibilità di recuperare alcune giocatrici, in modo tale da poter affrontare la ripresa della stagione, quando sarà, nel miglior modo possibile.

Il nostro girone? A causa di un infortunio subito in Coppa Italia non ho potuto dire la mia in campo nei primissimi impegni di campionato, ma guardando da fuori penso si tratti di un girone abbastanza equilibrato, con giocatrici e squadre di esperienza che possono sicuramente fare la differenza nella lotta per la conquista della promozione.”

Credo sia giusto fermarsi, nella misura in cui un campionato come il nostro non riesca a rispettare i protocolli imposti dal Governo. La salute e la sicurezza delle persone che ci stanno vicino è fondamentale. Spero il campionato possa comunque riprendere al più presto, una volta che la situazione sia effettivamente migliorata.

I miei progetti futuri sono legati al lavoro, nel quale spero di continuare a crescere professionalmente. Al di fuori, i miei pensieri e le mie energie sono concentrate sulla mia squadra, con il sogno e l’obiettivo di riportare il Vittorio Veneto sui panorami calcistici che merita di calcare nuovamente.