Commento TCF - L'Italia e le novità del campionato

20/11/2020 - 09:55


Tornano Sara e Alia. Ed è una bella notizia. E’ vero che le nostre giovani stanno crescendo ma avere Sara Gama e Alia Guagni contro la Danimarca è importante. Vuol dire avere in più tanta esperienza, classe e personalità. Peccato per l’assenza di Salvai che con la Juve, prima dello stop a causa del Covid, aveva disputato grandi partite.

La cittì Milena Bertolini dimostra, una volta di più, di saper cogliere al volo le indicazioni che arrivano dal campionato. Giusto premiare le reti e le prestazioni di Cantore, protagonista di un’ottima stagione nella Florentia San Gimignano.

E giustissimo spalancare le porte della Nazionale a Gloria Marinelli che con i suoi gol, le sue accelerazioni e i suoi colpi ha cambiato pelle all’Inter di Attilio Sorbi. L’attaccante nerazzurra potrebbe risultare preziosa magari in corso d’opera. Lei ha la capacità di entrare subito in clima partita. Resta, invece, il rimpianto per le mancate convocazione di Serturini che ha fatto bene con la Roma e di Durante che ha blindato la porta dell’Hellas. Ma, chiaramente, Bertolini ha dovuto fare delle scelte.

Tornando alla sfida contro la Danimarca lo slogan "giovane è bello" resta valido ma in Scandinavia a fare la differenza dovranno essere le senatrici. In particolare Girelli e Bonansea che nella gara d’andata non sono state all’altezza del loro prestigio. La vendetta, si dice, è un piatto che va servito freddo. E in Danimarca ci sarà il gelo.

TCF