Esclusiva TCF - Pomigliano, Domi: "Adesso pensiamo alla salvezza, Ravenna e Como sono squadre forti"

20/11/2020 - 14:05


Il Pomigliano ha disputato un inizio di campionato formidabile. E non ha nessuna intenzione di alzare il piede dall’acceleratore. Greis Domi racconta i segreti della squadra campana.

"Ti volevano tanti club perché hai scelto il Pomigliano?

"Ho scelto il Pomigliano per diversi motivi e posso dire di essere molto contenta della mia scelta. La società mi ha voluta fortemente dal primo giorno. Mi ha incuriosito tanto il progetto e il gruppo che hanno creato per fare questo percorso".

Quale è il segreto di una neo promossa che è prima in classifica?

"Nessun segreto, siamo partite con un gruppo quasi del tutto nuovo e siamo state brave a compattarci da subito. La nostra forza è quella di aiutarci l'una con l'altra in campo non mollando mai".

Cosa ti ha colpito della società?

"Ha lavorato tanto per creare questo gruppo e sta lavorando tanto per farci vivere al meglio questa situazione del Covid. Sono sempre presenti per qualsiasi nostra richiesta, non facendoci mancare niente. Abbiamo uno staff che non si ferma mai, curano ogni piccolo dettaglio per tenerci sempre sul pezzo, se oggi stiamo ottenendo questi risultati è soprattutto grazie a loro".

La compagna che ti ha sorpreso di più per valori calcistici?

"Non saprei farti un nome ben preciso, perché ognuna di noi ha delle qualità diverse che possono sorprendere".

Quale può essere l’obiettivo del Pomigliano?

"In primis è quello di affrontare ogni partita con la giusta mentalità, non mollando mai la presa. Ad oggi preferisco dire che puntiamo a rimanere in categoria, il percorso è lungo quindi capiremo più avanti se possiamo parlare di promozione".

Le favorite del torneo cadetto?

"Quest'anno è difficile dire chi possa essere una favorita, il campionato è molto competitivo e lo dimostrano ì risultati. Sicuramente società come Como e Ravenna hanno allestito una rosa che potrà dire la sua".

Le avversarie che più ti hanno impressionato?

"Per le partite che abbiamo affrontato fino ad oggi direi che il Chievo è la squadra che ci ha messo più in difficoltà. Anche con il Tavagnacco è stata una partita combattuta, soprattutto perché è stata la prima di campionato".

TCF