Padova, Bissacco: "La pandemia non ha fermato la voglia di vedersi in campo"

11/01/2021 - 19:10


Prodotto giovanile del Padova Femminile, Alessia Bissacco, centrale difensivo classe 2002 dell'eccellente compagine Primavera veneta, si è raccontata sulle pagine di Calcio in Rosa, descrivendo la vera forza del gruppo e i momenti più felici della sua giovane carriera. Queste le sue dichiarazioni:

“Ho iniziato a giocare per un anno e mezzo nella Juvenila maschile, a seguire sono stata dapprima nello Zansky Padova, poi nel Padova Femminile percorrendo la trafila delle giovanili dagli esordienti fino al settore Primavera.”

La squadra ha ottenuto ottimi risultati negli ultimi due anni, grazie al brillante lavoro del mister e al valore ed alla solidità di un gruppo sempre unito e coeso, dentro e fuori il campo di gioco, decisamente il nostro valore aggiunto.

La pandemia non ha fermato la nostra voglia e l’entusiasmo di incontrarci sul campo da gioco, continuando a svolgere due allenamenti di gruppo, distanziati e senza contatti come da protocollo ed uno individuale da casa, favorendo l’aspetto atletico a quello tattico non potendo disputare le gare.”

I miei momenti più felici? La vittoria del campionato di qualche anno fa e un lontano ricordo di una tripletta realizzata in una gara del torneo, circostanza rara per una che di solito bazzica nelle retrovie, sono certamente i due ricordi più piacevoli che mi accompagnano. La soddisfazione più grande resta comunque quella di tenere testa ai maschietti che spesso ti sottovalutano per l’arcaico pregiudizio che una femmina non può giocare a pallone, salvo poi farli ricredere, una volta affrontati sul campo da gioco.”