Esclusiva TCF - Napoli, Oliviero: "Non guardo alle avversarie, ci servono gol anche autoreti"

21/02/2021 - 22:10


Il Napoli Femminile ha un problema: il gol. Nove reti realizzate sono poche. Solo l'Hellas Verona ha fatto peggio. La strada per la salvezza passa dal risolvere questo problema. Elisabetta Oliviero, anima della squadra partenoea, ha la sua ricetta.

"Ci manca il gol, inutile nasconderlo. Spesso ci dicono che siamo belle e siamo brave. Che abbiamo giocato bene. Che meritavamo di più. Però, alla fine, sono le nostre avversarie a conquistare tre punti perchè noi fatichiamo a scaraventare palloni in rete. Noi abbiamo delle brave giocatrici in attacco. Ma tutta la squadra deve partecipare nella maniera giusta alla fase offensiva. Ognuna di noi deve essere pronta a sfruttare l'occasione per fare gol. E' questa la nostra sfida. Siamo pronte a festeggiare anche per una autorete delle nostre avversarie".

Concetti giusti. Elisabetta è di una simpatia contagiosa. Ha lo spirito della capobanda. Un ruolo fondamentale dentro lo spogliatoio. "Il gruppo che ha portato il Napoli in Serie A si è ridotto di tanto. Sono arrivate tante nuove calciatrici. Noi vecchie siamo state brave a integrare tutte. Siamo in zona retrocessione, è vero. Ma vi garantisco che siamo una squadra. Una squadra vera, non c'é malizia dentro il nostro spogliatoio". Un ottimo punto di partenza.

La lotta salvezza è ormai ristretta a quattro squadre. Due scenderanno in Serie B. Oliviero preferisce non parlare delle avversarie. "Non guardo al Verona, o alla San Marino Academy o alla Pink. Io guardo solo al mio Napoli. Il problema, per il momento, siamo state noi. Abbiamo disputato ottime gare con le grandi e abbiamo perso. Negli scontri diretti siamo state tradite da un pò di "paura". Mettilo tra virgolette paura. Dobbiamo pensare al nostro orticello e fare punti contro qualsiasi avversaria. La corsa è su noi stesse. Il nostro futuro dipende solo da noi".

TCF (1 - segue)