Florentia, Martinovic: "Vogliamo vincere il Derby, Sabatino il mio idolo"

22/02/2021 - 13:45


Melania Martinovic, centravanti della Florentia San Gimignano, si è raccontata in una interessante diretta Instragram col canale Taca La Marca. Molti i temi toccati dalla numero 9 delle neroverdi, a cominciare dagli ultimi appuntamenti sul campo e dal sogno Azzurro:

"Dobbiamo ripartire dopo aver affrontato la Roma nel loro momento migliore. Volevamo fare bene anche in Coppa Italia ma non è andata quindi cercheremo di dire la nostra in campionato. Abbiamo il Derby sabato in casa nostra. Un Derby molto sentito. Ci stiamo preparando al meglio perchè noi vogliamo vincere. All'andata abbiamo perso negli ultimi minuti dopo essere arrivate al pareggio. Vogliamo portare a casa tre punti fondamentali."

"L'Italia? Con Israele sarà una partita importante e faremo tutti il tifo. La maglia azzurra è il mio sogno. La rincorro da anni. Quello che posso fare è allenarmi per poter raggiungere questo sogno".

"La stagione? L'annata è lunga con alti e bassi. Anche dalle difficoltà ne siamo sempre uscite compatte. Vogliamo in campionato convincere sempre di più. Tutta San Gimignano ci conosce e ci incita, sono presenti e si informano. E' un bel ambiente dove si fa sport in maniera sana".

"Quali giocatrici mi piacciono in A? Arianna Caruso. Siamo partite insieme alla Res Roma. Lei è il futuro della Nazionale, la stimo molto. Tra le attaccanti Sabatino è il mio idolo. Il nostro tridente offensivo? Sono un connubio perfetto, ognuno con i propri compiti".

"Patron Becagli? E' una persona fantastica, sempre presente. Se possiamo fare calcio a questi livelli è solo grazie a lui. Ci permette di allenarci ad un determinato livello".

TCF (1 - segue)

Dalla crescita del campionato italiano fino agli obiettivi per questo finale di stagione, passando per i suoi giocatori di riferimento. Melania Martinovic, bomber della Florentia San Gimignano, continua parlando cosi nella diretta Instagram sul canal Taca La Marca:

"Il calcio italiano? Il cambiamento c'è stato con l'ingresso delle squadre professionistiche maschili. Ora ci seguono non solo amici e parenti. Il calcio femminile è fatto di passione e di voglia. Non siamo spinte dai soldi. Più visibilità ci sarà e più cresceremo e si alzerà il livello. Già adesso con l'arrivo di straniere importanti e con le prestazioni della nostra Nazionale abbiamo fatto grandi passi in avanti nel far conoscere il calcio italiano Quale calciatrice rappresenta al meglio il calcio italiano adesso? Per quello che sta facendo sicuramente Cristiana Girelli".

"Un gol che ricordo particolarmente? Quello dello scorso anno contro la Roma. Da parte mia era una partita molto sentita e quel gol è stata una liberazione. I miei idoli? Il mio preferito è Filippo Inzaghi. Mi piacciono anche Dzeko e Mauro Icardi".

"Le squadre più temibili della A? Caratterialmente non temo gli avversari ma la Roma mi ha impressionato in Coppa Italia. Può dare noia alla Juventus. Il Milan stesso è ai livelli della Juventus. Credo che combatteranno fino alla fine per lo Scudetto".

"La calciatrice più forte della Florentia? Friedli mi ha sorpreso per la personalità. Il mio momento? Per quanto riguarda i gol, mi sta pesando questa mancanza ma sto cercando di trovare la giusta quadra per tornare a fare gli stessi gol della passata stagione".

"Gli obiettivi attuali e futuri? Vogliamo vincere tutti gli scontri diretti e cercare di rubare punti alle big. Per salire il più possibile in campionato. Per quanto riguarda i miei obiettivi voglio aumentare il mio bottino di gol".

TCF