Permac, Zoni: "Tengo la vittoria ma non sono contento, serve concretezza"

22/02/2021 - 13:00


Successo esterno importante per la Permac Vittorio Veneto, che passa 1-0 sul campo del Portogruaro confermandosi in classifica a ridossso delle prime della classe. Questa l'analisi al termine del match del tecnico Massimo Zoni sulla prestazione delle rossoblù:

"Siamo andate un po' meglio nella ripresa, però non sono contento. Tengo il risultato, però abbiamo fatto troppo poco. Eravamo molli, abbiamo giocato con troppa sufficienza, non abbiamo fatto la giocata giusta in troppe occasioni. Sono contento per il goal di Giada perché rientrava da un infortunio alla caviglia, questo darà morale a lei e a tutto il reparto difensivo. Obiettivamente, c'era un rigore nel primo tempo su Sofia Bigaran ma l'arbitro non l'ha concesso, ma noi accettiamo la sua valutazione. Questo non deve essere una giustificazione, dobbiamo continuare a giocare come prima e meglio di prima, sia che ci diano un rigore sia che non ce lo diano. Invece abbiamo perso del tempo a protestare e ci siamo allungati come squadra. Non abbiamo mai rischiato di subire goal, ma ci saranno partite in cui alla minima distrazione, le avversarie possono farti male. L'attenzione e la tensione della partita devono sempre rimanere quelle giuste, quindi sempre alte".

"Ci saranno partite in cui riuscirai forse una o addirittura mezza occasione da goal e dobbiamo imparare a concretizzare. Nel secondo tempo abbiamo creato quattro o cinque occasioni abbastanza clamorose e non ne abbiamo concretizzata nemmeno una. Diventa problematico quando troveremo squadre più attrezzate, dovremmo essere più cinici. Dobbiamo giocare con meno supponenza e meno sufficienza certi palloni, dobbiamo essere più cattivi a chiudere le azioni".

Marco Cicali