Chievo, Dg Rossi: "Mi prendo le mie responsabilità, ma pretendo di più da tutti"

23/02/2021 - 12:35


Il Direttore Generale del Chievo Verona, Max Rossi, ha parlato ai canali ufficiali del club in merito alla difficile situazione della compagine clivense, che dopo la sconfitta sul campo del Cesena si trova sempre più nella zona retrocessione della classifica della Serie B. Queste le parole del dirigente gialloblù:

Se entriamo nel merito della gara, mi sento di dire che ho visto l’impegno. La cosa che mi viene da dire è che oltre all’impegno, non bisogna più pensare alla fortuna o alla sfortuna, ma al cinismo delle situazioni. Io voglio una squadra che sia più cinica. In questo momento il giusto risultato sarebbe stato il pareggio, non possiamo farci nulla. Non entro nel tecnicismo, ma entro nel fatto che voglio più cattiveria davanti alla porta. Abbiamo le calciatrici per poterlo fare, sono stati troppi gli errori e alla fine non possiamo appellarci al fatto che per fare 1 gol bisogna tirare 5 volte.”

Il lavoro è la parte principale per venirne fuori. Mi prendo tutte le responsabilità, perché ho scelto un mister capace, una squadra che ha tutte le caratteristiche, se queste due cose non funzionano alcune responsabilità sono sicuramente mie. Quello che posso dire è che la cosa più importante è la fiducia. Bisogna lavorare e sono convinto che i risultati arriveranno. In questo momento la classifica è molto brutta, questo è il mio primo anno, ma sono convinto delle persone che ci sono e quindi mi aspetto che le mie convinzioni siano positive.

Chiedo qualcosa di più alla rosa. Da questa situazioni ne possiamo uscire con la voglia, la grinta ma specialmente l’amore per la società. E’ in questi momenti che escono i valori, noi li abbiamo e devono essere portati avanti. Serve metterci di più, io per primo lo farò di più, ma loro devono fare di più, come il mister e i suoi collaboratori. Oggi mi metto io in prima linea, ma le responsabilità sarebbero da dividere. Da loro pretendo il cambio.