Chieti, Benedetti: "Bello essere primi, ma non guardiamo la classifica"

23/02/2021 - 15:50


Grazie alla vittoria per 3-0 contro il Pescara e al pareggio tra Res e Lecce, il Chieti Femminile ha momentaneamente conquistato il primo posto nel Girone D di Serie C. Un primato importante per la squadra del mister Di Camillo, che nelle prossime gare dovrà dare ulteriori dimostrazioni per mantenere il comando della classifica. Queste le parole rilasciate nel post gara del derby abruzzese da Barbara Benedetti:

Questa vittoria regala tanto morale a tutta la squadra. È importante essere tornate in testa, ma sarà altrettanto importante ora non abbassare il livello di guardia perché il campionato è ancora molto lungo.”

Abbiamo avuto un approccio alla partita molto forte e motivato. Loro sono riuscite a fare poco durante i novanta minuti: siamo entrate in campo con la giusta mentalità mettendo in chiaro sin dai primi minuti quale direzione avremmo voluto imporre alla gara. È arrivato subito il gol di Giulia Di Camillo e siamo riuscite a gestire bene segnando poi le altre due reti nel secondo tempo. I tre punti ci riportano in cima alla classifica, ma soprattutto questo successo ci dà molta consapevolezza dei nostri mezzi: aver dominato dal primo all’ultimo minuto ci ha fatto capire le nostre potenzialità.”

Siamo rimaste concentrate per tutto il match. Vorrei fare i complimenti a chi è entrato nel secondo tempo perché ci ha dato un apporto importante: è bello vedere che anche chi fa il suo ingresso a partita iniziata dà una mano alle altre facendosi trovare pronta. È stata una prestazione di squadra.

Vukcevic per noi è molto importante, è rientrata dandoci una grande mano. Sicuramente altrettanto fondamentale sarà avere la rosa al completo nelle prossime partite per poter essere più competitive possibili. Sono felice della mia prestazione e spero di dare sempre di più: mi sono sentita bene in questa partita anche se ho fatto qualche errore durante il primo tempo che avrei potuto evitare.”

Ora bisogna mantenere i piedi per terra: è bello comunque essere primi, ma non dobbiamo guardare la classifica. Una volta ripresi gli allenamenti però parleremo della partita e degli errori fatti per cercare di migliorarci: la testa deve andare sin da subito a domenica prossima come ogni martedì. Quando si viene al campo per allenarsi ogni volta si volta pagina e ci si approccia al match successivo lavorando al meglio durante la settimana”.