Italia, Ct Bertolini: "Abbiamo lavorato bene, siamo pronte"

23/02/2021 - 14:30


L’Artemio Franchi di Firenze si appresta ad ospitare un’altra serata a forti tinte azzurre. La Nazionale Femminile domani sfiderà Israele nello stadio dove quasi tre anni fa festeggiò la qualificazione al Mondiale francese. Cambia la competizione, ma l’obiettivo è sempre lo stesso: vincere e conquistare il pass per l’Europeo che si terrà nell’estate del 2022 in Inghilterra.

Le premesse, nelle settimane che hanno preceduto questo fondamentale match, erano diverse e alquanto ingarbugliate, dato che si pensava che l’Italia - per rientrare tra le migliori seconde e qualificarsi alla fase finale di EURO 2022 senza passare dai temuti spareggi - avrebbe dovuto battere Israele con sei gol di scarto. Ma lo scenario, grazie al successo della Finlandia contro il Portogallo (Gruppo E), è totalmente cambiato: alle Azzurre ‘basterà’ vincere segnando almeno due reti. Queste le parole della Ct Milena Bertolini nella conferenza stampa della vigilia:

"Dobbiamo vincere a tutti i costi e quindi un po’ di pressione c’è, per continuare il nostro percorso di crescita è fondamentale saper gestire queste pressioni. In questi giorni abbiamo lavorato bene, con entusiasmo e attenzione, studiando le caratteristiche avversarie e concentrandoci sui nostri punti di forza. Le ragazze hanno fatto il massimo, siamo pronte per questo appuntamento. L'assenza di Alia Guagni? Mi dispiace per Alia, è una delle calciatrici più forti che abbiamo e sappiamo quanto tenga alla maglia azzurra. Ci mancherà, giocheremo anche per lei".