Fiorentina, Dg Turra a TCF: "Dovremo accompagnare le atlete in questo percorso, indispensabile proporre tavoli di lavoro"

07/04/2021 - 08:07


Il passaggio al professionismo si sta avvicinando. Ecco come analizza lo scenario attuale Elena Turra, Responsabile dell’area femminile della Fiorentina.

"Come confermato dalla FIGC e dal programma presentato dal Presidente Gravina la stagione 2022/2023 dovrebbe il ‘calcio d’inizio’ per il passaggio al professionismo. Organi competenti e società dovranno continuare il lavoro intrapreso affinchè si alzino gli standard qualitativi sia dal punto di vista del gioco e soprattutto dal punto di vista della sostenibilità.

Credo sia indispensabile proporre dei tavoli di lavoro che possano sviluppare delle strategie a lungo termine: dei piani industriali di sostenibilità del movimento dal punto di vista economico, promozione dei brand, reperimento sponsor, sviluppi strutturali, identificazione di nuove opportunità commerciali sia a livello generale che di Club.

Le atlete dovranno essere ‘accompagnate’ in questo percorso che dovrà anche essere culturale: ad oggi molte atlete non sarebbero pronte . E’ indubbio che sia l’unica strada percorribile per la crescita del movimento sportivo al femminile ma dobbiamo essere consapevoli che qualcosa per strada andrà perso.

Altro punto fondamentale sarà non pensare di fare dei copia e incolla di quanto avvenuto nel maschile ma prendere tutto il positivo e apportare dei correttivi a ciò che non ha funzionato. Occorre creare una identità propria.

Dovremo essere creativi per creare appeal affinchè potenziali investitori vedano delle nuove opportunità di conseguenza anche per i club sarà possibile aumentare quelle ambizioni e colmare quel gap ad oggi esistente fra club italiani e europei.

Dei passi avanti da quando sono entrate le società professionistiche credo siano stati fatti ma occorre non dimenticare anche da dove si è partiti: se il calcio femminile è cresciuto è anche grazie a coloro che hanno iniziato , ai Club dilettanti, alle associazioni sportive che alimentati dalla passione hanno tracciato la strada e che dovranno essere supportati".

TCF (1 – segue)