Esclusiva TCF - Alessandria, Di Stefano: "A giugno smetto di giocare, non posso finire con una retrocessione"

08/04/2021 - 09:15


"A giugno smetterò di giocare. Non posso chiudere una bella esperienza di vita con una retrocessione". Barbara Di Stefano ha una storia calcistica importante alle spalle. "Ho vissuto la fase pionieristica del calcio femminile. Ora è tutto diverso. Ora le giovani calciatrici hanno più visibilità e davanti agli occhi la prospettiva del professionismo".

Lei, invece, ha ancora un'ultima sfida da combattere. E da vincere. La sua Alessandria è desolatamente ultima in classifica nel Girone A di Serie C. "Perchè siamo scivolate così in basso? Intanto vorrei ricordare che a causa del Covid a novembre siamo state ferme più di un mese. Pure io sono rimasta contagiata. Non ho avuto una forma violenta ma ho avuto mal di testa per nove giorni, una forma di sinusite e soprattutto la perdita dell'olfatto e del gusto. Una sensazione veramente fastidiosa".

Quasi due mesi di stop. Senza pallone, senza allenamenti. "Altre squadre hanno continuato a lavorare regolarmente. Noi siamo rimaste ferme. Quando siamo ripartite siamo andate in difficoltà. C'era una clamorosa differenza fisica con le nostre avversarie. E abbiamo cominciato a perdere. Non solo, qualcuna delle mie compagne ha deciso di smettere di giocare e non avevamo a disposizione una rosa particolarmente ricca".

TCF (1 - segue)

©AndreaAmato