Esclusiva TCF - Pomigliano, Apicella: "Il gruppo squadra campano è stato prezioso, la società è ambiziosa"

03/05/2021 - 11:40


Il Pomigliano ha fatto festa nel viaggio di ritorno da Pontedera. "Ci sono stati anche spogliarelli". Ride di gusto Gaia Apicella. Capitana del Pomigliano e, nel momento del trionfo, una vera capobanda.

"Il segreto della nostra promozione? Prima di tutto la società. Il presidente Pipola è sempre stato al nostro fianco. Ha fatto anche dodici ore di pullman con noi. E insieme al presidente c'erano sempre anche il nipote e il genero. Sono orgogliosa di portare al braccio la fascia di capitano con il nome di Angela Pipola. La figlia del Presidente tragicamente scomparsa. Poi, il diesse Seno. Una figura fondamentale".

Passiamo alla squadra.

"Tutte siamo state importanti. Però vorrei citare il gruppo storico campano e cioè oltre alla sottoscritta Russo, Balbi, Moraca, Massa, Schioppo. Sono in molti a sostenere che le calciatrici del Nord sono più vicine al professionismo. Invece noi abbiamo dimostrato che anche le calciatrici del Sud hanno la stessa professionalità. Voi sapete quanto sia difficile fare gruppo nel femminile. Quanto ogni inserimento dentro lo spogliatoio possa creare problemi. Noi abbiamo accolto a braccia aperte tante colleghe. E abbiamo vinto insieme".

Affidandosi anche alla scaramanzia.

"La nostra prima maglia è granata ma quando abbiamo cominciato a vincere con la bianca non l'abbiamo più cambiata. Tutto questo fino alla sfida con il Como quando abbiamo indossato la terza divisa, di colore verde. Che ora non vorremo più abbandonare".

TCF (2 - segue)