Esclusiva TCF - Mister Marino: "Arnadottir è arrivata tre giorni prima del mio divorzio, Huyhn era con noi da poco, Tasselli era ancora alla Juve, Cameron non l'ho mai avuta"

04/05/2021 - 14:45


Giuseppe Marino racconta a TCF quello che è stato il suo percorso alla guida del Napoli Femminile. Il tecnico ha pagato l’impatto con una nuova Serie A. Che non perdona il minimo errore. Come ha ammesso anche il presidente Carlino il salto di categoria forse è stato sottovalutato in scelte. Anche di mercato.

"In corso d’opera –spiega il tecnico- la squadra è stata aggiustata, anzi per certi aspetti rivoluzionata. Arnadottir è arrivata tre giorni prima della mia ultima gara in panchina, quella contro il Verona, Cameron praticamente non l’ho mai avuta a disposizione, Huyhn era con noi da poco e Tasselli - che ha dato un contributo di esperienza importante - era ancora alla Juve. In più vorrei ricordare l’infortunio che ci ha privato di una bomber come Deppy".

A mente fredda cosa pensi voltandoti indietro?

"Sono felice del lavoro svolto anche se ovviamente non dei risultati ottenuti. Che però sono frutto di mille variabili che solo chi ha visto le nostre partite  può ricordare tutti. Compreso il punto che ci è stato tolto contro l’Inter per un errore in distinta dopo averlo meritato sul campo".

Sei pronto a tornare la prossima stagione in panchina?

"Certo. Sto approfittando di questa pausa per studiare. Un allenatore deve sempre cercare qualcosa di nuovo. Intanto faccio il tifo per la mia ex squadra e per il movimento del calcio femminile in Campania, per cui plaudo al Pomigliano in Serie A: una vera sorpresa ma anche la conferma della bontà di un progetto che viene da lontano".

TCF (2 – fine)