Esclusiva TCF - Portogruaro, Patriarca: "Lotteremo con l'Isera fino all'ultimo, dobbiamo fare punti contro grandi come Trento e Unterland"

10/06/2021 - 11:10


Il calcio è la sua passione. E lo sport potrebbe essere il suo futuro. "Studio scienze dello Sport. Mi piacerebbe restare in questo mondo. Intanto alleno i bambini Primi Calci, di cinque, sei e sette anni a San Daniele. E' un'esperienza faticosa ma che mi regala grandi soddisfazioni". Debora Patriarca, classe '98, difensore è uno dei punti fermi del Portogruaro. Impegnato nella lotta per la salvezza nel Girone B di Serie C.

"Purtroppo abbiamo perso malamente dei punti per strada. Mi riferisco, in particolare, alla sconfitta in casa proprio contro l'Isera. 1 a 0 per loro, frutto di una nostra grave disattenzione. Però noi abbiamo un gruppo che può conquistare la salvezza. Mancano due giornate al termine del campionato. Dovremmo cercare di raccogliere qualche punto contro Trento e Unterland Damen. Due formazioni di alto livello".

Il Portogruaro userà le sue armi. Che Patriarca racconta con legittimo entusiasmo: "La nostra forza è il gruppo. Inoltre siamo una squadra giovane quindi con dei margini di crescita. Era chiaro che da neo promosse l'impatto con un campionato Nazionale non sarebbe stato facile. Però il Portogruaro può riuscire a centrare questo risultato. L'Isera non è più forte di noi. Mentre Le Torri, ormai, sono già retrocesse".

TCF (1 - segue)