Commento TCF - Brava Italia anche contro una mezza Olanda

10/06/2021 - 19:35


E' vero, era solo un'amichevole. Ed è altrettanto vero che in campo non c'era la vera Olanda. Basta pensare che la stella Miedema non è scesa in campo. In più le oranje stanno preparando l'assalto alle Olimpiadi e questa è una fase della marcia di avvicinamento che prevede carichi di lavoro che hanno sicuramente appesantito le gambe delle nostre avversarie. Detto tutto questo: brava Italia. Certe sfide hanno sempre un sapore speciale. Per le azzurre questa era un piccola rivincita della sconfitta nei quarti di finale dell'ultimo Mondiale in Francia.

La squadra di Milena Bertolini si impone per 1 a 0 grazie a un rigore trasformato con precisione chirurgica dalla solita Cristiana Girelli. Che rende ancora più ricco il suo bottino di reti con la maglia della Nazionale. E' stata una buona Italia. Proposta con un inconsueto 3-4-3. Molto attenta dal punto di vista tattico, molto determinata e pronta a sfruttare le occasioni (poche a dire la verità) che ha saputo costruire. Ha retto bene la linea difensiva davanti a un attacco olandese poco incisivo, hanno lavorato bene in mezzo al campo Giugliano e Caruso mentre davanti la solita Bonansea ha dimostrato una volta di più di avere qualità speciali. E' stata lei a conquistare il rigore ed è stata lei ad aiutare la squadra ad alzarsi nei rari momenti di pressione delle avversarie.

Nella ripresa gli ingressi di Serturini e Giacinti hanno dato più vivacità alle ripartenze offensive azzurre. Mentre l'Olanda ha avuto la migliore occasione per pareggiare con Van de Donk. L'Italia inizia nel migliore dei modi questo giugno di amichevoli. Battere l'Olanda è comunque una piccola medaglia che le azzurre si mettono al petto. Il prossimo appuntamento sarà contro l'Austria. La Nazionale di Milena Bertolini vuole andare in vacanza con due belle vittorie. L'Italia è il motore del nostro movimento calcistico. E se viaggia bene tutti hanno buoni motivi per sorridere.

TCF