Esclusiva TCF - Chieti, Giada Di Camillo: "Sogno la promozione in B e vorrei segnare qualche gol in più"

11/10/2021 - 16:00


Giada è una delle figure simbolo dello spogliatoio del Chieti Femminile. Il padre è l'allenatore ("ma io lo chiamo mister e lo chiamo mister anche in famiglia quando mi fa innervosire") e la sorella è andata a segno al debutto in campionato consentendo alla formazione abruzzese di iniziare con tre punti. "Non abbiamo giocato bene ma non sarà facile per nessuno vincere in casa dell'Independent. A Napoli costruiscono sempre buone squadre". Giada Di Camillo è il capitano di un gruppo che vuole disputare un torneo da protagonista.

"Devo dire che la società e il mister hanno operato bene sul mercato. C'é grande entusiasmo".

L'obiettivo è la promozione in Serie B.

"Questo dice il mister. Io, per carattere, sono molto più prudente. Però è chiaro che la volontà è quella di essere protagoniste ai massimi livelli. Nella Serie C di oggi, con una sola promozione, arrivare primi è complicatissimo. Penso che sarebbe bello se aggiungessero un'altra promozione attraverso un play off di fine stagione. Come succede nel maschile. Il segreto sarà non perdere punti con le avversarie di fascia media".

L'errore che avete commesso nell'ultimo torneo.

"Esatto. Contro il Trani, ad esempio, avevamo fatto due pareggi. Risultato: quattro punti potenziali in meno in classfica. Certo, al Sud su alcuni campi è una vera battaglia. L'Apulia e il Lecce contro di noi danno sempre il massimo".

La prossima gara sarà contro la Vis Mediterranea.

"L'ex Sant'Egidio. Apprezzo tantissimo coach De Risi. Riesce sempre ad ottenere il massimo dal suo gruppo di lavoro".

I tuoi obiettivi stagionali?

"Sarebbe bello tornare in Serie B con il mio Chieti. E poi vorrei segnare qualche gol in più. E' vero che sono un terzino ma nell'ultimo campionato ha realizzato soltanto una rete".

TCF (1 - segue)