Esclusiva TCF - Bologna, Giuliani: "Per convincere mamma Briget a farmi giocare a calcio ho minacciato di smettere di studiare. Bonansea e CR7 i miei miti"

23/11/2021 - 18:40


E' una dei gioiellini del Bologna Femminile. Carol Giuliani, classe 2003, attaccante esterna, nell'ultima giornata di campionato ha realizzato una doppietta nel derby contro il Riccione. Un altro segnale della sua crescita calcistica. Non è stato facile per Carol riuscire a coltivare la sua grande passione.

"Fin dai tempi dell'asilo giocavo a pallone con i maschi. Mi piaceva tantissimo. Però...".

Però?

"Mamma Briget era contraria. Non le piaceva questo sport. Ha fatto di tutto per ostacolarmi. Poi, in prima media l'ho minacciata".

In che senso?

"Le ho detto che o mi faceva giocare a calcio o avrei smesso di studiare. A quel punto si è arresa. Ora è diventata la mia prima tifosa".

I tuoi modelli calcistici?

"Nel femminile Barbara Bonansea. A livello maschile mi piaceva Pirlo e naturalmente mi piace Cristiano Ronaldo. Si capisce che sono juventina?".

Contro il Riccione hai realizzato una doppietta.

"Ma il gol più importante l'ho messo a segno contro l'Isera. Era il primo. Ha portato al Bologna tre punti. Un'emozione che non dimenticherò".

Sei arrivata al Bologna da attaccante.

"Il mister mi ha cambiato ruolo. Prima ho fatto il terzino poi l'attaccante esterna. Questa è una posizione che mi piace".

TCF (1 - segue)