Italia U23, Azzurrine sconfitte in extremis dalla Svezia

25/11/2021 - 20:00


Quando il tiro di Rybrink, al secondo dei quattro minuti di recupero, si infila inesorabilmente alle spalle di Roberta Aprile, il concetto di beffa si materializza e condanna una generosa Nazionale femminile Under 23, ko contro la Svezia per 1-0; ma al di là del rammarico, seppur grande per quanto mostrato sul rettangolo di gioco, alle Azzurrine rimane la consapevolezza di aver disputato un’egregia prestazione, senza aver mai rischiato niente per oltre 90 minuti di gioco. Questa la cronaca del match condivisa dai canali ufficiali della Federazione:

"Dopo alcuni minuti iniziali di assestamento, Mazzantini ridisegna leggermente la sua squadra e la Svezia fatica a trovare spazi, chiusa bene in ogni parte del campo. Anzi, è Gloria Marinelli ad avere la migliore occasione della prima frazione di gioco, al 7’, ma la sua conclusione di punta, dopo una bella azione corale, viene parata dall’estremo difensore scandinavo. Un primo tempo di grande equilibrio, ma di maggiore marca svedese, lascia spazio ad una ripresa che le Azzurrine intraprendono con veemenza e caparbietà, pressando più alto e conquistando palloni a ripetizione. Le ragazze di Moller faticano ad uscire addirittura dal proprio centrocampo nei primi dieci minuti del secondo tempo e dopo una nuova fase di assestamento è Catena, al 32’ della ripresa, ad avere la grande chance per sbloccare il confronto: il suo colpo di testa in tuffo è bello esteticamente ma non abbastanza angolato per far male al portiere Mukasa. Quindi, proprio sui titoli di coda della gara, lo spunto che decide il match: su una confusa azione d’angolo il pallone finisce a Rybrink, brava a incrociare il pallone e a battere imparabilmente Aprile sul secondo palo. Lunedì 29 nuovo appuntamento per le ragazze di Selena Mazzantini, attese dalla sfida in Portogallo, alla ‘Cidade do Futebol’ di Oeiras (calcio d’inizio ore 16 italiane), contro le padrone di casa".

Italia-Svezia 0-1

ITALIA: Aprile, Cafferata (4’st Giordano), Orsi, Pettenuzzo, Marinelli, Brustia, Bellucci, Bragonzi (1’st Longo), Vergani, Monnecchi (42’st Baldi), Catena (38’st Brignoli). A disp.: Ciccoli, Laurie, Silvioni, De Rita, Regazzoli, Passeri. All.: Mazzantini

SVEZIA: Mukasa, Lundkvist, Rybrink, Kapocs (48’st Hed), Mellouk (18’st Saving), Kullashi (18’st Nystrom), Carlsson (48’st Harrysson), Nilden, Larsson (31’st Vinberg), Wangerheim (1’st Ohman), Olofsson (31’st Lilja). A disp.: Edrud, Ekstrand, Walentowicz. All.: Moller

ARBITRO: Bianchini. Assistenti: Cerrato e Lo Calio. IV Ufficiale: Menicucci
RETE: 47’st Rybrink
NOTE – Ammonita Mellouk. Recupero: 0’ pt, 4’ st  

TCF

(Fonte Figc)