Cortefranca, Martani: "Spero di sbloccarmi al più presto, questa B è competitiva ma possiamo salvarci"

13/01/2022 - 10:20


Il Cortefranca Femminile si sta rivelando una mina vagante della serie cadetta. La compagine bresciana, quando siamo arrivati a metà stagione, risulta infatti la migliore neopromossa e anche sul mercato sta operando in maniera estremamente lucida. Alice Martani, attaccante rossoblù, ha parlato sulle pagine di Calcio Femminile Italiano analizzando la situazione della rosa di Coach Mazza. Queste le sue dichiarazioni:

“La situazione di Brescia e Chievo? Con entrambe le società ho avuto l’opportunità di crescere. A Brescia ho avuto la possibilità di allenarmi con calciatrici di altissimo livello e con un’allenatrice che ora è la CT della Nazionale. Al Chievo Mozzecane ho avuto l’opportunità di dimostrare quello che ho imparato.”

“Perché il Cortefranca? Francesca Birbes (Dg del Cortefranca, ndr) mi cercava da tanti anni e alla fine l’ho ascoltata, e quest’anno ho deciso di andare al Cortefranca, dove mi sto trovando molto bene. Spero soprattutto a livello realizzativo di sbloccarmi il più presto possibile.”

“Noi possiamo fare un buonissimo campionato, la salvezza è un obiettivo da raggiungere, e con impegno e costanza possiamo centrarla. Questo è un campionato competitivo e bello, dove ogni partita te la devi giocare al massimo per portare a casa il risultato. Le favorite? Sicuramente le prime due che guidano la classifica, Como e Brescia, ma la Serie B è molto competitiva e fino all’ultimo non si può dire nulla.”

“Fuori dal campo sono una persona semplice, abbastanza introversa se non conosco le persone, e quando riesco ad ambientarmi sono espansiva. In campo vorrei migliorarmi sempre di più, fare bene e dare una mano al Cortefranca a raggiungere l’obiettivo stagionale.”