Esclusiva TCF - Viola Brambilla: "Io, i miei idoli Pirlo, Cruijff e Lloyd e il mio lavoro come insegnante di educazione fisica"

13/05/2022 - 14:30


Terza e ultima parte dell'intervista realizzata da TCF a Viola Brambilla. La centrocampista della San Marino Academy ha parlato anche dell'arrivo del professionismo, della sua vita extra campo e dei suoi punti di riferimento calcistici. Queste le sue dichiarazioni:

A chi ti ispiri nel tuo ruolo a livello maschile e femminile?

"A livello maschile mi ispiro a Pirlo e Cruijff, infatti il mio numero di maglia (14) è dedicato proprio a lui. Mi piacerebbe avere la loro facilità nel giocare, la loro capacità di vedere prima le giocate e di essere sempre al momento giusto al posto giusto. Per quanto riguarda il calcio femminile mi ispiro a Carly Lloyd, perchè ha segnato la storia del calcio femminile lottando per portarlo allo stesso livello degli uomini."

Il tuo sogno calcistico?

"Il mio sogno a livello calcistico era quello di giocare in Serie A e di vestire la maglia della Nazionale ed entrambi li ho realizzati. Ora si tratta di continuare a lavorare alzando l’asticella".

Cosa pensi del fatto che il prossimo anno la Serie A sarà professionista e la Serie B dilettantistica?

"Penso che sia un ottimo punto di partenza, che ripaga le calciatrici per l'impegno e la dedizione messa in questo sport. Ci sono tante cose da migliorare e è solo l'inizio".

Cosa c'è nella tua vita oltre il calcio?

"A luglio ho conseguito la Laurea Magistrale in Scienze Motorie e a novembre ho iniziato a lavorare nelle scuole elementari come insegnante di educazione fisica. Vorrei continuare ad abbinare entrambe le cose anche nel futuro prossimo".

Hai altre passioni oltre il calcio?

"Mi piace molto viaggiare, leggere e continuare a studiare per rimanere sempre aggiornata sulla mia professione".

TCF (3 - fine)

©FSGC