Como, Cecotti: "Nessuna di noi si aspettava la promozione, per me questa è una piccola rivincita"

21/06/2022 - 16:20


Chiara Cecotti è stata una delle protagoniste della splendida stagione del Como Women. Il difensore si è raccontata sulle pagine di Calcio Femminile Italiano parlando della storica promozione in massima serie della compagine lombarda e analizzando il difficile campionato di Serie B. Queste le sue dichiarazioni:

"L'esperienza con la Nazionale U17 e U19? Vestire la maglia del proprio Paese è un’emozione che a parole è difficile da spiegare, è sempre un onore e un privilegio poter indossare la maglia azzurra. Questa stagione più che mai ci ha insegnato di pensare al presente, giorno per giorno, poi quello che verrà sarà solo una conseguenza del lavoro quotidiano."

"Ho deciso di sposare il progetto del Como la scorsa stagione perché era un progetto ambizioso. Erano due anni che ero via dall’Italia ed era un po’ anche per me una sfida tornarci, non sapevo se fossi stata pronta ma fin da subito ho sentito la fiducia da parte della società e visto poi com’è andata la stagione è stata una piccola rivincita che mi sono presa."

"Penso che nessuna di noi a luglio quando ci siamo incontrate per la prima volta in ritiro si aspettasse un risultato del genere, una squadra totalmente nuova, che affrontava un campionato comunque molto equilibrato. Per il lavoro giornaliero che è stato fatto da luglio e per quello che abbiamo dimostrato in campo penso che comunque questa promozione sia stata sudata e meritata."

"Dopo ormai un mese non mi sembra ancora vero di aver vinto la Serie B, non penso di aver ancora realizzato quello che abbiamo fatto, è stato un campionato incredibile, a un certo punto non dipendeva più da noi ma siamo stati bravi a continuare a lavorare e crederci e alla fine è andata così."

"Questo è stato un campionato molto equilibrato, le due squadre che mi hanno impressionato di più sono state il Chievo Verona che è stata una delle poche squadre che comunque ha sempre provato a giocare a calcio, palla a terra e il Cortefranca, da una neopromossa non ti aspetti mai un campionato del genere con grinta e carattere."