Esclusiva TCF - Lecce, Guido: "Covid e infortuni ci hanno frenato, speravamo in una classifica migliore"

23/06/2022 - 14:00


Anche lei è entrata nella lunga lista dei problemi che, nella stagione appena conclusa,  hanno frenato la marcia del Lecce Women. Un vero peccato. La squadra salentina è una delle realtà, in virtù della sua storia e della forza dirigenziale, destinata a crescere nel calcio femminile del Sud. Chiara Guido, classe Duemila, centrocampista, è stata frenata quando era in rampa di lancio. "Già, la partita maledetta contro il Chieti. Abbiamo perso e mi sono prodotta una brutta distorsione. Un infortunio che mi ha rovinato alcuni mesi di Serie C. Mi piacerebbe rigiocarla subito quella gara".

Che si sposa, invece, con i due momenti belli della sua stagione. "Le partite contro la Vis Mediterranea e ancora il Chieti, nel girone di ritorno. Le gare del mio ritorno in campo. Un momento bello. Emozionante. Credo anche di aver giocato bene".

Il suo Lecce non è andato oltre la metà cassifica. "Inutile nasconderlo, speravamo in una classifica migliore. Purtroppo il nostro percorso è stato condizionato da tanti infortuni, e io ne sono un esempio, e dal Covid. Di cui pure io sono stata vittima. Inoltre siamo state penalizzate dall'esclusione dal campionato di Aprilia e Catania. Con loro avevamo conquistato tanti punti".

TCF (1 - segue)