San Marino, Bolognini: "Abbiamo le qualità per fare bene e coach Domenichetti ha una mentalità vincente"

03/08/2022 - 19:00


La San Marino Academy ha annunciato in questi giorni l'ingaggio di Gaia Bolognini, giovane classe 2003 in arrivo in prestito dalla Fiorentina. La centrocampista, che ha vissuto l'ultima stagione nel torneo cadetto con la maglia del Chievo, fece il suo esordio in Serie A alla Florentia, proprio sotto la guida di coach Domenichetti. Queste le sue prime parole ai canali ufficiali della società:

"La Serie B è un campionato difficile, a maggior ragione quest’anno con 16 squadre iscritte. Nella passata stagione non mi aspettavo che il livello fosse così alto. Ho capito che ogni partita è a sé e che non ci si può mai adagiare sugli allori. Prendo l’esempio del Chievo: nella prima parte di stagione è stato nelle posizione di vertice. Poi abbiamo iniziato a perdere qualche partita e in men che non si dica ci siamo ritrovate molto in più in basso. Questo anche perché le altre squadre, nel frattempo, erano cresciute. Ripeto, non ci si può adagiare mai. Ci si gioca tutto fino all’ultima giornata.”

"Le giovani e le giovanissime nel gruppo sono tante e questo mi piace molto. So che è un aspetto importante per la coach e ho visto che la San Marino Academy si è mossa con decisione in questa direzione. Lo ritengo un punto di forza per qualsiasi squadra. È giusto lavorare anche in ottica futura. Ma è altrettanto importante, anzi essenziale, poter contare su elementi di esperienza che sappiano imprimere la giusta direzione alla squadra, specie nei momenti difficili. E neppure quelli mancano alla San Marino Academy".

"Sono contentissima di entrare a far parte di questo gruppo. Contatti c’erano stati anche in passato e finalmente la cosa si è potuta concretizzare, anche per la presenza di coach Domenichetti. So come lavora, so qual è la sua filosofia di calcio e so bene quali valori sa trasmettere alla squadra. Ha una mentalità vincente e potrà lavorare con una rosa di valore. Sarà un cammino duro, anche perché non possiamo non porci degli obiettivi di alto profilo. Ma sono certa che possiamo fare bene, perché le qualità ci sono. Credo molto in questa rosa e in questa società. Sono pronta a dare il massimo e mettere a disposizione le mie caratteristiche di gioco. Spesso ho agito da mediano e mi piace molto essere nel vivo del gioco, toccare il maggior numero possibile di palloni, impostare. Ma ho fatto anche la mezzala e in questa posizione amo cercare il tiro e l’inserimento. In ogni caso, sarà la coach a decidere".

TCF

©FSGC