Inghilterra, la lettera aperta della rosa al Governo: "Più investimenti nel calcio femminile nelle scuole"

04/08/2022 - 10:20


"Da grandi poteri derivano grandi responsabilità" diceva il celebre supereroe Spiderman. E oggi che la loro popolarità è al massimo, le ragazze della Nazionale Inglese hanno deciso di usare il loro "potere" nel modo migliore possibile.

Le 23 giocatrici della rosa campione d'Europa hanno scritto una lettera aperta al prossimo Primo Ministro inglese, Rishi Sunak o Liz Truss, chiedendo loro un investimento per garantire a tutte le ragazze di poter accedere al calcio femminile nelle scuole. Un impegno sociale da parte di una squadra per il cambiamento quasi mai visto nella controparte maschile. Ecco dunque cosa recita la lettera:

"Cari Rishi Sunak e Liz Truss, domenica sera si è fatta la storia. I sogni di 23 donne si sono avverati. L'Inghilterra è diventata campione d'Europa per la prima volta nella storia. Durante gli Europei, noi come squadra abbiamo parlato di cio che lasceremo in eredità e dell'obiettivo di ispirare una nazione. Molti penseranno che questo sia già stato fatto, ma noi lo vediamo solo come l'inizio. Guardiamo al futuro. Vogliamo creare un vero cambiamento in questo Paese e vi chiediamo, se doveste diventare Primo Ministro il 5 settembre, di aiutarci a realizzare quel cambiamento".

 "Vogliamo che ogni ragazza della nazione possa giocare a calcio a scuola. Attualmente solo il 63% delle ragazze può giocare a calcio nelle lezioni di educazione fisica. Noi stiamo ispirando le ragazze a giocare a calcio, solo che molte finiscono per andare a scuola e non essere in grado di giocare. Questo è un qualcosa che tutte noi abbiamo sperimentato crescendo. Spesso ci è stato impedito di giocare. Quindi abbiamo creato le nostre squadre, abbiamo viaggiato in tutto il Paese e, nonostante tutto, abbiamo continuato a giocare a calcio".

"Il calcio femminile ha fatto molta strada. Ma ne ha ancora molta da fare. Chiediamo dunque a lei e al suo Governo di garantire che tutte le ragazze abbiano accesso a un minimo di due ore settimanali di educazione fisica. Non solo dovremmo offrire il calcio a tutte le ragazze, dobbiamo anche investire e sostenere le insegnanti di educazione fisica. Il loro ruolo è cruciale e dobbiamo dare loro le risorse per fornire sessioni di calcio alle ragazze. Sono modelli a cui tante possono ispirarsi".

"Abbiamo fatto passi da gigante nel calcio femminile, ma questa generazione di ragazze merita di più. Meritano di giocare a calcio all'ora di pranzo, meritano di giocare a calcio nelle lezioni di educazione fisica e meritano di credere che un giorno potranno giocare per l'Inghilterra. Vogliamo che anche i loro sogni diventino realtà. Questa è un'opportunità per fare un'enorme differenza. Un cambiamento che avrà un impatto sulla vita di milioni di ragazze. Noi vi chiediamo di rendere prioritario investire nel calcio femminile nelle scuole, in modo che ogni ragazza possa avere questa scelte. Saluti, la rosa dell'Inghilterra vincitrice di Euro 2022".

TCF