Pennestri a TMW: "Banusic un talento enorme, Boquete ha voglia di riscatto in Viola, Jane ha creduto nel Sassuolo"

21/09/2022 - 12:00


Seconda parte dell'intervista rilasciata dall'agente Alessandro Pennestri ai microfoni di TMW. Il responsabile per l'Italia della LTA Agency ha parlato anche delle varie situazioni legate ad alcune delle sue assistite: da Banusic a Boquete, passando per Jane, Ajara, Sembrant e Pedersen. Queste le sue riflessioni:

“Banusic al Parma? Marija è rimasta molto legata alla realtà della passata stagione, ed anche alle compagne, io credo che lei sia un talento enorme e le sue qualità le abbiamo solo intraviste. Il Parma ha avuto la pazienza a mio avviso di capire i suoi tempi ed ora sostenerla. Può essere un valore aggiunto per un club giovane come i ducali, come ha già dimostrato nella sua carriera.”

“Il Milan ha fatto molte scelte forti nell’ultima sessione di mercato, comprendo che cercare di migliorarsi non sia mai una scelta facile e prevede anche delle valutazioni. Il professionismo comprende anche questo, comprendere le scelte dei Club ma anche individuare quelle che sono le opportunità che ci si pongono. Jane è come giusto una calciatrice che in Italia come all’estero ha avuto molte richieste, anche importanti. Ha fatto una scelta in cui crede ed il gruppo Sassuolo, oltre ad essere ben guidato, è un club ambizioso con le idee chiare. Farà la sua parte per i risultati del team, e porterà la sua esperienza in gruppo ed in campo.”

“La permanenza di Boquete? Credo che la stagione passata a Firenze abbia lasciato a molti l’amaro in bocca, tutti avevano voglia di riscatto e questo, soprattutto in uno sport al femminile, è un grande valore aggiunto. Molte calciatrici hanno sposato questo progetto di riscatto, anche se una stagione negativa può capitare a tutti. Ed io credo che loro si leveranno parecchi “sassolini” dalle scarpette lungo il percorso. Anche grazie a loro vedremo un bel campionato.”

“Njoya, Pedersen e Sembrant sono calciatrici che hanno trovato club importanti e molto vicini alla femminile. Tutte grandi professioniste e stelle internazionali. Io credo che poi averle in squadra determina anche interesse per altre calciatrici a venire in Italia. Penso che siano matrimoni sportivi che stanno funzionando bene.”

TCF (2 - fine)