Roma, Spugna: "Ci giocheremo la qualificazione con coraggio, usando le nostre armi e le nostre qualità"

23/11/2022 - 10:00


Alessandro Spugna è intervenuto in conferenza stampa per presentare la partita che la sua Roma Femminile affronterà contro il Wolfsburg. Sei punti per entrambe, zero per le altre, il match di questa sera a Latina sarà certamente un crocevia importante per la qualificazione. Di seguito le sue parole:

“Abbiamo una grande opportunità, che ci siamo create. Abbiamo una classifica pari a quella del Wolfsburg. Vogliamo giocare una partita con spensieratezza, tranquillità, serietà, mettendo in campo tutte le nostre qualità, per vedere a che punto siamo, a che livello siamo, contro una delle squadre più forti d’Europa".

"Dobbiamo giocare come sappiamo, non avrebbe senso difenderci e basta contro una squadra del genere. Ci farebbero solo male. Abbiamo anche noi sei punti, la qualificazione ce la giocheremo contro le altre due. Dovremo essere serene, avremo anche noi delle armi da mettere in campo, da mettere a disposizione”.

"La Roma per me è un punto di partenza. Io sono qui, so di essere in un club con grande ambizione, che non vuole fermarsi. Abbiamo vinto di recente una Supercoppa, dobbiamo conquistare più titoli possibili in Italia e mettere qualcosa in più anche in Europa. Stiamo dimostrando di poterci stare. Possiamo sicuramente migliorare e andare avanti".

"Per me non può essere un punto di arrivo, sono arrivato da un anno e mezzo. Non voglio pensare che possa bastare la vittoria di un campionato. Si può aprire un ciclo importante. È assolutamente una cosa alla quale tengo, a cui terrà anche la società. Non ci saranno problemi da questo punto di vista”.

“Secondo me noi abbiamo, in modo razionale, la possibilità di fare una gara coraggiosa, seguendo le nostre caratteristiche, sapendo di avere davanti una delle squadre più forti in Europa, con 6 o 7 giocatrici della nazionale tedesca, che ha fatto la finale all’Europeo. Però non significa nulla, se siamo arrivate a questa partita è perché ce lo siamo meritate".

"Poi, quello che sarà il risultato finale, non lo so. Se perderemo, sarà in linea con i pronostici. Se prenderemo un punto, saremo felici. Se vinceremo, allora dovranno iniziare a temerci perché saremo una squadra pericolosa. Scherzi a parte, dobbiamo affrontarla con coraggio, per sapere a che livello stiamo, contro queste grandi formazioni”.

TCF