Esclusiva TCF - Res, Mosca: "Questo club è una famiglia e per la promozione temiamo solo noi stesse"

01/03/2021 - 17:00


E' una figura simbolo della Res. "Una società di calcio che prima di tutto è una famiglia". Cristiana Mosca, difensore, è cresciuta in questo pianeta. Dopo aver vissuto esperienze in altre realtà è tornata "a casa" con un'idea fissa in testa. "La volontà della Res e di tutte noi calciatrici è conquistare un posto in Serie B. Abbiamo la voglia, direi quasi il dovere di riportare questo club prestigioso nella dimensione che le compete".

La partenza è stata più faticosa del previsto. Cristiana osserva, sorridendo: "Pensavamo che ritrovarci nel Girone D sarebbe stato un vantaggio, che avremmo affrontato un campionato forse leggermente più semplice. Invece siamo in un gruppo estremamente competitivo. Ci sono quattro formazioni che puntano al salto di categoria".

Dopo una bella rimonta la Res ha conquistato la testa della classifica. In condominio con il Palermo. "Se devo essere onesta temo soprattutto noi stesse. Per valori siamo la squadra più forte e di conseguenza abbiamo tutto quello che serve per conquistare la Serie B. Ma storia e prestigio non bastano. Per fare il salto di categoria dobbiamo avere anche la giusta grinta e la giusta determinazione".

I gol di Nagni garantiscono una marcia in più. "Una squadra che ha in attacco un fenomeno come Vanessa come fa a non vincere il campionato? La Res è nata con il giusto equilibrio tra giocatrici esperte e giovani di talento. Dalla Roma sono arrivate delle calciatrici interessanti che si sono subito inserite nel gruppo. Grazie anche al nostro sostegno".

TCF (1 - segue)